Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Toscanella, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Toscanella
Corona de la nobleza Toscanella Tra le famiglie che con sua deliberazione 31 dicembre 1831 la Magistratura municipale proponeva al granduca per l'aggregazione alla nobiltà di Pisa, vi era quella dei T. assai ragguardevole per largo censo e per benemerenze filantropiche, la quale infatti vi fu ammessa con Rescritto Sovrano 27 marzo 1832 in persona di Antonio, coniugato con Maria Domenica Ghirlanda da cui era nato, nel 1795, Giovan Battista, cavaliere priore dell'Ordine Stefaniano, che dal suo matrimonio con Angiola Maria Cipriani ebbe: Elisa (in Finocchietti), Emilia, sposata al grande statista e patriota toscano cav. Ubaldino, di Vincenzo Peruzzi, ministro e... Continuará
senatore del Regno d'Italia, Giuseppe (31 gennaio 1828), cavaliere stefaniano, coniugato (1854) con Vittoria, del cav. Francesco Altoviti Avila, e Rosa (n. 1842). La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di nobile di Pisa (mf.), in persona dei disc. da Giuseppe, di Giovan Battista. Altro ramo. L'opera intitolata "La storia delle Famiglie Romane" di Teodoro Amayden, parla di questa illustre famiglia, originaria del Lazio, e annoverata fra le primarie e nobili della città di Roma. Levò per arma: d'azzurro, al cervo d'oro saliente sopra una collina di verede, accompagnato in capo da una stella d'oro.

Comprar un documento heráldico de Toscanella

Escudo de la familia: Toscanella

Blasòn de la familia

D'azzurro alla stella di otto raggi d'oro, sormontata da tre gigli dello stesso, ordinati in fascia, separato dai quattro denti di un rastrello di rosso.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome