Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Tournon, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Tournon
Corona de la nobleza Tournon
Famiglia oriunda da Crescentino ed illustrata dai due fratelli Adriano e Ottone Secondo, figli dell'avv. Giovanni e di Luisa, di Antonio. Adriano (n. Crescentino, 3 giugno 1832) percorse la carriera militare raggiungendo il grado di tenente generale. Fece le campagne del `59, `60, `61,`66 e fu decorato di una medaglia d'argento ed una di bronzo al valore militare. Ottone Secondo (n. Crescentino 14 novembre 1833; deced. 16 agosto 1915), come il fratello percorse nell'arma del Genio la carriera militare raggiungendo il grado di tenente generale. Fu comandante di Corpo d'Armata, fece le campagne del `59, `66 e'70 e venne nominato... Continuará
senatore del Regno. Con R.D. motuproprio del 26 dic. 1901 e RR. LL: PP. 6 marzo 1902 venne creato conte. Sposò (1883) Adele, figlia di Giuseppe Camerana, consigliere di Cassazione, e da queste nozze nacque in Pavia, il 20 ottobre 1883, Adriano, che è ingengere e podestà di Vecelli. Sono suoi figli Adele (n. a Vercelli 15 maggio 1921), Giovanni Ottone (n. Torino 17 luglio 1923), Giorgio (n. Torino, 7 aprile 1927) e Paolo Ottone (n. Torino, 21 novembre 1929).
Comprar un documento heráldico de Tournon

Escudo de la familia: Tournon

Escudo de la familia Tournon o Tornoni

1 Blasòn de la familia Tournon o Tornoni

Inquartato in decusse: nel primo d'argento all'aquila coronata, di nero; nel secondo e terzo d'argento a tre pali d'azzurro; nel quarto di argento alla torre di rosso di due palchi. Svolazzi di concessione: d'argento, di rosso e di verde.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol. VI.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome