Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Tranco, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti - Baroni - Nobili dei Baroni
Araldica della famiglia: Tranco
Corona nobiliare Tranco Antichissima ed assai illustre famiglia, la quale, nel 1597, incominciò a sedere nel Consiglio di Vicenza e vi rimase fino alla sua cessazione. Fabrizio, di Francesco, venne confermato Nobile con Sovrana Risoluzione Austriaca, 5 maggio 1820. Con decreto del Senato Veneto 19 sett. 1651, Alvise ottenne l'erezione in feudo, col titolo di Conte, per sé e i discendenti maschi del luogo della Franca al Piatton, nel territorio veronese, di cui ebbe la investitura e la iscrizione nell'A. L. T. il 29 marzo 1662. Questo ramo figura estinto. I sottodescritti però poterono provare il lungo uso del titolo di conte, indipendente... Continuadalla investitura feudale, per cui, con Decreto Ministeriale 14 marzo 1896, ottennero il riconoscimento dei titoli di nobile (mf.) e di conte (m.). Camillo, dottore in legge, notaro, di Francesco, di Camillo e di Elisa nob. Monza, sposato con Vicenza 5 agosto 1896 con Giuseppina contessa Valmarana, da cui: Fausto Francesco, nato 19 giugno 1899; ingegnere architetto; Elisa, nata 30 giugno 1900; Giustino, nato 11 maggio 1903; Maria Livia, nata 10 novembre 1910. Fratelli e sorelle di Camillo: Laura, nata 25 marzo 1864 in nobile Pietro Morandi Bonacossi; Alberto, nato 27 marzo 1867, colonnello di Cavalleria, sposato a Vinceza il 10 gennaio 1894 con la nobile Vittoria Folco Leonardi Zambelli; da cui: Franco, nato il 28 novembre 1894, ingegnere Genio Civile, sposato a Milano il 5 aprile 1923 con Carla Braito, da cui: Vittoria Maria, nata il 29 dicembre 1923; Laura, nata il 13 dicembre 1925; Lucia, nata il 13 settembre 1900, in Silvio Calcaterra, ingegnere industriale (Milano); Fabrizio, nato il 13 gennaio 1903, dottore in legge, diplomatico consolare volontario nel Ministero degli Esteri; Livia, nata il 26 dicembre 1870; Raimondo, nato il 6 maggio 1873, sposato a Verona il 18 novembre 1899 con Luisa nobile Trezza de Musella; da cui: Cesare, nato il 21 settembre 1900; Francesco, nato il 12 luglio 1902; Fabrizio, nato il 7 dicembre 1878, sposato a Vicenza il 17 settembre 1918 con la nobile Maria Monza; da cui: Alberto, nato il 19 luglio 1919; Pietro, nato il 17 agosto 1921; Orsola, nata il 29 ottobre 1923; Lucia, nata il 25 luglio 1928. Altro ramo. Antica ed assai nobile famiglia palermitana, oriunda dalla Spagna, le quale risulta esser nota sin dal XV secolo. Moltissimi personaggi di tal casato si distinsero nella magistratura ed in vari ordini Cavallereschi. Francesco, alfiere del "7° Reggimento fanteria di Linea Napoli", partecipò alla campagna del 1860/61 per la difesa del Regno delle Due Sicilie e fu presente alla difesa della cittadella militare di Messina, capitolando nel marzo del 1861; Pietro Emanuele, con R. D. del 10 gennaio 1927, ottenne il titolo di barone di Altopiano e Francesco, in pari data, quello dei nobili dei baroni. La famiglia risulta iscritta nel Libro d'oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi.
Compra un documento araldico su Tranco

Stemma della famiglia: Tranco

Blasone della famiglia

Fasciato cucito di verde, e di rosso al leone d'oro sul tutto. (riconosciuto 1896).
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook