Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Trentano, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Trentano
Corona de la nobleza Trentano
Nel secolo XIV i primi membri appaiono sulle rive del lago di Como, e particolarmente in Tremezzina, in vari rami, di cui alcuni ora sono spenti. Da Tremezzo taluni emigrarono in Germania, ma conservarono rapporti col paese d'origine. Vennero riconosciuti nella nobiltà con decreti ministeriali del 1885,1887,1889 e 1910 e col titolo di "nobile" per mf. figurano nell'Elenco Ufficiale. Motto della famiglia: In fortitudine prudentia Altro ramo. E' ignoto quando dalla Gran Bretagna si stabilisse in Italia. Le memorie più antiche non risalgono al di là del XV secolo, in cui si trova sparsa sulle rive del lago di Como... Continuará

e più particolarmente nella Tremezzina, divisa in moltissimi rami, i quali presero diverso nome dai vari loro possedimenti e dalle alleanze contratte. Quindi abbiamo i Brentano-Monticelli, i Brentano-Mezzegra, i Brentano-Consolone, i Brentano-Gobbi, i Brentano-Gilardone, i Brentano-Scalini i Brentano-Cimaroli, i Brentano-Gnosso, i Brentano-Riatti, i Brentano-Bernarda, i Brentano-Belgiovini, i Brentano-Toccia, i Brentano-Serfranz, i Brentano-Semenza, i Brentano-Griante, i Brentano-Moretti, ed i Brentano-Tona. Di tutti questi rami non sopravvivono che quelli di Tremezzo, i Gnosso residenti a Vienna, i Toccia, e i Cimaroli residenti a Bergamo. Un Brentano fu Cardinale, e in qualità di Commissario Apostolico seguì Cristoforo Colombo alle Indie Occidentali. Un ramo dei Brentano-Toccia fu fregiato del titolo di conti feudatari d'Isarno, Coltignago, Solagno e Cademonte: un Giovan-Pietro Brentano-Monticelli, governatore di Como, fu creato conte nel 1750. Del ramo di Tremezzo i fratelli Giuseppe, Francesco e Ferdinando furono creati baroni dell'Impero nel Luglio del 1787; e nel 1856 il Commendatore Giovanni-Giodoco Brentano-Gnosso fu anch'esso fregiato del medesimo titolo. Finalmente della linea Cimaroli un Giovan-Francesco fu riconosciuto nobile e patrizio di Bergamo da S.M. Ap. nel 1850.


Comprar un documento heráldico de Trentano

Escudo de la familia: Trentano

Blasòn de la familia

D'azzurro, alla sbarra d'argento
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook