Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Trottini, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Nobili
Heraldik die Familie: Trottini
Krone des Adels Trottini
Le memorie più antiche di questa famiglia dimostrano i Trottini abitanti in Gamondio, da dove passarono in Alessandria, donde diramarono a Milano, Ferrara, Fossano, Cherasco e forse a Torino e in Francia. Recenti studi riallacciano la fam. al grande ceppo Manfredingo e assegnano loro per capostipite un Enrico (1165). Ma la cosa non è sufficientemente provata. Si suddivisero in molti rami, alcuni dei quali aggiunsero al proprio nomi di alleanza e di aggregazione. Ebbero signoria su Cimena, Incisa, Ovada, Castelvairo, Castelnuovo Calcea, Santa Giulietta, Berzano, Pasturana, Montaldeo, Valle d'Orba, Rocca Grimalda, Rossiglione, Confienza, Fresonara, Broni, Frascaro, Aimonetta Rossa, Torre Volgonera,... Fortsetzung folgt
Casalcermelli, Robbio, Castelnuovo Belbo, Vinzaglio e Vimercate. Il presente ramo si stacca dal ceppo dei Trottini con Andrea, figlio di quel Giovanni Galeazzo che possedeva i feudi di Montaldeo, San Michele, San Leonardo e che ottenne di unire alle proprie l'arma degli Sforza, e fratello di quell'Antonio, che fu lo stipite della linea dei T.-Bentivoglio, al quale giovanni Bentivoglio, signore di Bologna, concesse, il 25 dic. 1478, di assumere il cognome e le armi sue. Andrea, che fu signore di Montaldeo, fu padre di Bernardino (deced. 1515), che dalle sue nozze con Maddalena, ebbe per figli Giovanni Cristoforo e Andrea. Il nome del primo è legato ad una grande tragedia occasionata dalla terribile vendetta degli abitanti di Montaldeo, che insofferenti delle vessazioni del loro signore, uccisero (1528) Giovanni Cristoforo e quasi tutta la sua famiglia poscia di cadaveri in un profondissimo pozzo. Andrea, che non ebbe feudi, continuò la linea, che verso il 1700 si suddivise in vari rami, i quali si riallacciarono, il pirmo, a Saino, il secondo, ad Andrea, figli di Antonio (1697). Da Saino (n. Cassine 13 aprile 1663) provennero successivamente Luca Antonio (1760), Saino Gio. Batta, che fu decurione di Alessandria e Galeazzo. Costui il quale nacque a Cassine il 23 aprile 1779, ebbe dalla sua consorte Gabriella Maggiolini di Monterbelli numerosissima prole. Merita di essere ricordato Ardingo (n. Cassine 20 giugno 1797; deced. Torino 11 apile 1877), che fu tenente generale prese parte alle campagne del '48 e '49 e ottenne una medaglia d'oro al valor militare.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Trottini

Familien-Wappen: Trottini

Blasonierung die Familie

Troncato d'oro e d'azzurro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome