Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Uscotti, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni - Conti - Nobili
Heráldica da família: Uscotti
Coroa de nobreza Uscotti
Capostipite dei Uscotti è un Guidone che appartenne al Consiglio Generale di Milano nel 1340 ed in quell'anno fu inviato a papa Benedetto XII per domandare l'assoluzione dell'interdetto incorso dalla città durante il dominio di Matteo Visconti. Fu avo di Luigi, pure membro del Consiglio Generale ed annoverato fra i più ricchi cittadini; l'abiatico suo Pietro, figlio di Giovanni, dottore in ambo le leggi, milite armato, famigliare ducale (1465) e Consigliere del Consiglio Segreto, fu delegato da Duca nel 1469 a comporre divergenze fra il re di Napoli e repubblica di Firenze e per le quali il Duca era stato... Continua
nominato arbitro. Nel 1479 ebbe incarico, con Talenti, di conchiudere un trattato con Ferdinando re di Napoli, col pontefice Sisto IV, coi fiorentini e col duca di Ferrara. I fiorentini lo crearono loro cittadino con trasmissione di tale prerogativa a tutti i suoi discendenti tanto egli aveva ben difeso la loro causa presso il re di Napoli e la Repubblica senese. Nel 1483 con altri cittadini fu inviato a Ferrara per concludere la riconciliazione di Lodovico il Moro col cardinale Ascanio e nel 1480 predispose in Napoli gli sponsali di Isabella d'Aragona col duca Galeazzo Maria Sforza. Nel 1499 Lodovico il Moro, abbandonando lo Stato, lo inluse nella Reggenza dei XII, lo elesse senatore ed in tale occasione fu investito del feudo di Cassolo vecchio e nuovo. Nel 1456 era stato pure investito del feudo di Cerano nel novarese ed ottenne varii privilegi e donazioni dal Duca e fra queste quella di Cozzo in Lomellina con conferme e diritto padronale sulla Prepositura di San Vittoriano di Cozzo, riconosciuto con Bolla del 1475. Fu inoltre investito dei luoghi di Serpento e Nicorvo in Lomellina a titolo di feudo, per sè e figli discendenti maschi legittimi, e così pure riconosciuto signore di S. Angelo in Lomellina nel 1467, privilegiato dell'Altare portabile per sè e famiglia con Bolla del 1465, eletto infine nel 1474 nel Consiglio Generale. Dal figlio di lui Filippo, allevato alla corte di Ferdinando re di Napoli, e Capitano Generale delle truppe di questo Sovrano, nacque a Napoli nel 1503 Gian Tommaso I creato nel 1538 senatore da Carlo V, presso il quale nel 1534 era stato inviato dal duca Francesco II Sforza per stabilire le nozze di questi con Cristierna di lla dignità di Cavaliere aurato col privilegio di inquartare nelle armi l'aquila imperiale.

Compre um documento heráldico sobre família Uscotti

Escudo da família: Uscotti

Brasão da família

Partito: al primo d'azzurro, a due spade al naturale, poste in decusse con la punta in alto; al secondo d'argento, al fiordaliso di azzurro.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome