Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Vadori, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Vadori
Corona nobiliare Vadori Ascritta al Consiglio nobile di Padova nel 1081, occupò i primi posti in patria. Ebbe la signoria dei feudi del Vescovato, e possedette il villaggio di Vò dal quale trasse anche il nome. Acquistossi il favore dei tiranno Ecelino, ma ne provò eziandio la barbarie e tale che quasi ebbe ad estinguersi. Ritirata in Este, colà tuttora fiorisce. Gnanfo dei Gnanfi, console di Padova nel 1182; Ubertino sindaco nel 1233; Angelo distinto letterato; Cristoforo deputato d'Este. Altre famiglie fiorirono in varie regioni: da Bologna, il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario... Continua

storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane, da Padova. Nel corso dei secoli famiglie omonime della stessa si trasferirono in varie regioni d'Italia, donde ne acquisirono la nobiltà e vi furono accolti nelle importanti cariche della città dove ebbero dimora, una di esse ebbe per arma: Di rosso, a tre branche di leone ordinate in pergola, moventi da uno scudo ovale d'argento, bordato d'oro, e caricato da una croce di rosso.


Compra un documento araldico su Vadori

Stemma della famiglia: Vadori

Blasone della famiglia

Inquartato: nel primo troncato di Castiglia, che
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome