Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Valentini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti
Araldica della famiglia: Valentini
Corona nobiliare Valentini
Antica ed illustre famiglia Ravenna, la quale fu aggregata alla nobiltà di Sarsina nel 1836. Il notaio dottor Giuseppe il 15 luglio 1836 ottenne da quel comune il diploma di nobiltà per sé e i suoi discendenti, in infinito. Dal dottor Giuseppe e da Parini Giuseppina nacque in Ravenna il 23 giugno 1829 Francesco, morto in Bondeno il 27 dicembre nel 1882, vedovo di Casali Annunziata. Da lui discendono gli attuali rappresentanti della famiglia. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di nobile di Sarsina (mf.), in persona di Achille, n. Ravenna 14 febbraio 1856, perito agrimensore,... Continua
di Francesco, di Giuseppe. Fratelli: Zelmira, n. Ravenna, 30 ottobre 1850; Alberto, n. ivi 7 gennaio 1870, cancelliere di tribunale, spos. con Dotti Maria, di Carlo Giuseppe; Guido, n. Ravenna 9 luglio 1874. Figli di Alberto: Francesco, n. Ferrara 26 aprile 1896; Giuseppe Adalberto, n. ivi 29 agosto 1905; Achille; Annunziata. Altro ramo. La famiglia è originaria dal Lazio. Maria Bonaparte, figlia di Luciano, principe di Canino (1856), sposò Vincenzo V. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di conte di Laviano (m.), in persona di Luciano (deced. 5 settembre 1927), di Antonio, di Vincenzo e di Maria Bonaparte. Figlio: Antonio, capitano d'artiglieria (n. 1893), spos. nel 1919 con Paola Latini. Fratello: Carlo (n. 1898), spos. nel 1926 con Maria Giulia Gavotti Verospi. Figli di Carlo: Enzo (n. 1927); Luciana (n. 1929). Zii: Costantino, Maddalena ved. Mavarelli, Valentina, Maria in Bracci, Alessandra. Motto della famiglia: Sol et virtus. Altro ramo. Famiglia siciliana, anticamente detta Corleone, poiché possedeva la signoria di detta città; successivamente, poi, si chiamò Calascibetta dal governo ottenuto su questa città dal re Carlo d'Angiò; poi ancora si chiamò Chiappazzo dal nome del feudo posseduto da Giuseppe Calascibetta, padre di Giovanni (4 agosto 1720); infine, con Regio Decreto 25 marzo 1917, l'attuale capo della famiglia, Luigi, fu autorizzato a cambiare il cognome in quello di V. Questa famiglia è stata riconosciuta nobile con Regio Decreto 15 aprile 1929. I cognomi di cotal risonanza storica, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Valentini

Stemma della famiglia: Valentini

Stemma  della famiglia Valentini

1 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro all'elefante al naturale con gualdrappa di rosso, sostenente sulla schiena una torre d'oro, ed accompagnata in capo da tre stelle di sei raggi dello stesso male ordinate.

Valentini dell'Emilia. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol.VI p.781 .

Stemma  della famiglia Valentini

2 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro, alla fascia di rosso, accompagnata in capo da un sole d'oro, ed in punta da un monte di tre cime dello stesso sormontato da corona antica pur d'oro, e fiancheggiato da due rami di rose fioriti al naturale.

Valentini delle Marche. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

3 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro, al monte di tre cime d' argento, sostenente un castello merlato alla ghibellina di rosso ; col capo d'Angiò abbassato sotto un altro capo d'oro, all'aquila spiegata di nero.

Valentini di Bologna. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

4 Blasone della famiglia Valentini

Spaccato; nel 1° d'oro, all'aquila di nero, coronata del campo; nel 2° partito; a destra palato d'oro e d'azzurro di otto pezzi; a sinistra ili rosso pieno.

Valentini di Milano. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

5 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro, al leone d'oro, tenente fra le sue branche un bisante dello stesso.

Valentini di Roma. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

6 Blasone della famiglia Valentini

Partito di nero e d'argento, a due corni da caccia, posti in palo, addossati, dell'uno all'altro, l'imboccatura al basso.

Valentini di Udine. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

7 Blasone della famiglia Valentini

Di rosso, ad un braccio vestito d'azzurro, movente dal fianco sinistro, tenente uno stelo ghiandifero di tre pezzi.

Valentini di Udine. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

8 Blasone della famiglia Valentini

D'argento, alla fascia d' azzurro, caricata di una stella di rosso, ed accompagnata da quattro altre stelle dello stesso, 2 in capo e 2 in punta.

Valentini di Verona. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini di Zenobio

9 Blasone della famiglia Valentini di Zenobio

Bandato d'oro e d'azzurro; col capo del secondo, caricato da un monaco uscente, posto di profilo, vestito d'argento, col cappuccio dello stesso rovesciato sul dosso.

Valentini di Zenobio di Verona. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 62, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Valentini

10 Blasone della famiglia Valentini

Di rosso, al leopardo illeonito di...

Valentini di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.4779.

Stemma  della famiglia Valentini

11 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro, al sole orizzontale a destra d'oro, e al crescente volto in banda d'argento, posto nel cantone sinistro della punta.

Valentini di Siena. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.7173.

Stemma  della famiglia Valentini

12 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro, al leone rampante d'oro impugnante una spada d'argento posta in palo.

Valentini della Sicilia. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI.

Stemma  della famiglia Valentini

13 Blasone della famiglia Valentini

D'azzurro, al braccio destro, vestito di rosso, con la mano di carnagione, impugnante una clava di legno al naturale.

Valentini della Umbria e lazio. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI p.782-3.

Stemma  della famiglia Valentini

14 Blasone della famiglia Valentini

Partito; nel 1° d'azzurro, alle tre spighe di grano poste in ventaglio sormontate da un sole raggiante, il tutto d'oro; nel 2° di rosso, alla gemella posta in banda accompagnata da due stelle poste in sbarra, il tutto d'oro.

Valentini del Lazio. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome