Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Valmacco, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Valmacco
Corona nobiliare Valmacco
È un ramo dei conti di Cavaglià trapiantatosi nei feudi di oltre Po, il qual ramo prese successivamente i nomi De Ticineto e De Valmacca dai luoghi in seguito abitati. Il primo che prese stanza in Frassineto fu Ottone ricordato nella pace stipulata con Vercelli l'8 novembre 1217, in cui si fa pure ricordo di un Manfredo e di altri congiunti dei Cavagliati, tutti consignori di Frassineto. I fratelli Pietro e Giorgio, facendo divisione de'loro beni nel 1226, si partirono quanto possedevano in Frassineto, Ticineto e Valamcca. Il primo abitò il Castelnuovo di Cavaglià, e Giorgio risiedè in Frassineto. Federico... Continua

II con diploma 20 novembre 1248 confermò a questi due fratelli e loro congiunti i tre anzidetti paesi. L'emigrare che fecero dopo il 1257 da Cavaglià i fratelli Ruffino e Bonifacio, Rainerio coi figli, Filippone di Castronuovo figlio del suddetto Pietro ed il loro stabilirsi nei castelli di Frassineto, Ticineto e Valmacca, ove già abitavano i discendenti di Ottone, di Corrado e di Giorgio, indusse alla necessità di adottare alcuni soprannomi che distinguessero le crescenti loro ramificazioni.


Compra un documento araldico su Valmacco

Stemma della famiglia: Valmacco

Blasone della famiglia

D'oro a due bande di rosso; su ciascuna un leone passante, quello di sotto rovesciato, il tutto di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome