Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Valsecca, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni
Heráldica de la familia: Valsecca
Corona de la nobleza Valsecca
E' annoverata questa famiglia tra le più antiche, e celebri famiglia della Provincia della Catalogna, e sorse ai tempi dell'imperatore Carlo Magno. Un Guglielmo Valsecca fu Vice Cancelliere di quel Principato, sotto il Re Pietro d'Aragona, Giaime Valsecca fu chiaro Dottor di Legge de' suoi tempi, Leonardo e Ruggero vissero col grido di valorosi Capitani. Un ramo della famiglia passò in Maiorca nel 1480, e l'ultimo d'essa fu un Luigi, che morì nel 1536 lasciando il figlio Perotto. Questo, fattosi Cittadino Palermitano, godé di molti nobili carichi, e fu Giudice della R.C. Pretoriana nella cascata del Ponte. Lodovico, suo figlio,... Continuará

fu buon dottore, e Giudice di detta R.C. Pretoriana nel 1591, nel qual carico continuò fino all'anno 1595. Passò dopo egli con i suoi fratelli Andrea, e Antonino in Modica, ai servizi dell'Almirante di Castiglia, quindi fu più volte Luogotenente del Governatore di quello Stato, si casò con Isabella Mazzara, figlia di Thomaso Mazzara. D.Matteo successe a Lodovico, suo padre, che morì nel 1609. Procreò egli con Donna Bibiana Pediligeri, Donna Felice, che divenne moglie di don Sebastiano Scalambro, Barone di Serravalle, Cavalier Leontino. Don Fabio Valsecca, fratello di detta Donna Felice, si casò con donna Francesca Valsecca Pediligeri, sua cugina. Quindi, acquistò la Baronia di S.Filippo e Caddimeli, e morìa soli 26 anni nel 1629, lasciando due figli.


Comprar un documento heráldico de Valsecca

Escudo de la familia: Valsecca

Blasòn de la familia

D'argento, al leone di rosso rampante contro un albero verde.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome