Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Vannitto, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Principi
Araldica della famiglia: Vannitto
Corona nobiliare Vannitto E' noto che nel periodo che si andò svolgendo dalla metà del secolo XII al principio del XIV numerosi Toscani passarono ad abitare in Friuli, a ciò spinti, più che dalle discordie civili, come vogliono i cronisti friulani, o dalla sovrabbondanza di popolazione, come pretendono gli autori fiorentini, dalla natura loro di gente d'affari, dedita da tempo a operazioni bancarie, a commerci, a industrie. "Il loro istinto commerciale, dice il Battistella, e la cura del proprio interesse li inducevano a prescegliere a meta delle loro peregrinazioni paesi ancora vergini e primitivi". E tale allora il Friuli, paese isolato e ignaro... Continuadelle sue forze produttive, dove i Patriarchi regnanti si trovano, per la riottosità dei vassalli e delle comunità perennemente avvolti in una rete inestricabile di contrasti interni, resi più gravi dalle guerre con le signorie confinanti. Da ciò per essi e per i loro avversari un bisogno continuo di denaro, "che doveva far apparire il Friuli un campo propizio allo sfruttamento per gente sottile, sagace e industriosa, come erano i Toscani, e che capitava lì nuova alle questioni del paese, che sapeva e poteva rimanere neutrale e giovarsi delle circostanze e badare agli affari propri e ai propri interessi". Questa immigrazione, rispondendo a un reale bisogno, trovò in Friuli le più liete accoglienze, tanto da indurre molti fra gl'immigrati a porvi stabile dimora, e a propagarvi la loro discendenza. Valga, a prova dai Manin, oriundi fiorentini, nella loro casa udinese in via Savorgnana. Così negli atti friulani dell'aristocrazia toscana come i Bardi, i Bonaccorsi, i Capponi, i Cavalcanti, i Donati, i Medici, i Piccolomini, gli Strozzi, i Tolomei, i Villani, ecc. Si noti che i primi libri della comunità di Udine sono andati disgraziatamente da lungo tempo perduti, e che quindi non è possibile accertare l'esattezza di quest'ultima notizia. Comunque osserviamo che è difficile metter d'accordo la indicata datata 1301, che riguarda Vanni, con quella del testamento redatto nel 1405 dal figlio Pietro, che aveva i figli pupilli. Il Capodagli nella sua "Udine illustrata" pretende che i Vanni siano passati da Fiesole a Firenze circa il 1024, dove, secondo la citata cronaca famigliare, avrebbe fatto parte della fazione dei Neri. Divisisi in due rami, u e il secondo, dice il Capodagli, coprì la carica di capitano di Portobuffolè nella marca Trevigliana al servizio dell'Ungheria.
Compra un documento araldico su Vannitto

Stemma della famiglia: Vannitto

Blasone della famiglia

Bandato d'azurro e d'argento di sei pezzi, al capo di rosso caricato di una stella d'oro di otto punte.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook