Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Varze, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Varze
Corona nobiliare Varze
Più di una famiglia dal luogo d'origine attinse il congnome, abbandonò nel XII sec. la propria terra per propagarsi in Tortona, Genova, Alessandria, Voghera ove il Cavagna Sangiuliani li annovera tra le famiglie più antiche ivi viventi nei sec. XII - XIV , ed a cavallo dei quali domino Oglerio V. giura in Alessandria fedeltà ai Monferrato. Aribaldo il 21 giugno 1173 acquista una vigna in territorio tortonese; ad Albertino l'abate di S. Benigno il 29 novembre 1181 concede in Tortona terreni in enfiteusi; i vassalli di val Trebbia e di Val Borbera, tra cui Morando e Pietro di V.,... Continua
il 28 giugno 1197 giurano fedeltà ai patti stipulati tra i marchesi Malaspina ed il comune di Tortona in merito al castello Mongiardino. Pietro di V., consigliere, il 12 e 17 marzo 1218 partecipa alla stipulazione degli accordi tra il comune di Tortona e quello di Genova, giurandone l'osservanza; in seguito al ritorno di Castelnuovo Scr. alla giurisdizione tortonese molti residente del luogo, tra cui Enrico di V., il 21 e 26 ottobre 1221 giurano il cittadinatico del comune di Tortona; lo stesso Enrico e Novello sono testi in atto, il su citato Pietro, credendario, il 16 maggio 1224 delibera in merito alla somma di lire mille che i consoli di Totona si obbligano di versare al marchese del Bosco a saldo dell'acquisto del luogo omonimo; enrico e Pietro suddetto possiedono nel 1230-34 proprietà in Castelnuovo Scr. e in Oreglia; al Consiglio generale il 6 gennaio 1235 Pietro nomina Lantelmo di Casei a procuratore del comune di Tortona per la pace con Genova affidando allo stesso la scelta degli arbitri sulle questioni tortonesi; Rufino, credendario, il 7 agosto delibera in merito agli accordi che il comune di Tortona stringe con quello di Pontecurone; Guido nel 1248 era canonico della cattedrale tortonese; Novello, consigliere e probabilmente nipote del teste di cui sopra, partecipa alla seduta del 6 maggio 1278 in cui il comune di Tortona conferisce la citttadinanza alla comunità di Viguzzolo; pare abitasse a Virguzzolo e possedesse una casa in Tortona; il 13 aprile 1284 in Genova, Gugliemo partecipa come sindaco e procuratore dei Malaspina alla stipulazione con gli ambasciatori di Pavia di accordi relativi al transito di merci e persone nelle valli Staffora e Trebbia. Francesco e Giulio estinguono le voci che attestano la loro presenza mentre in Alessandria, ascritti a quella nobiltà, accedono al Decurionato.
Compra un documento araldico su Varze

Stemma della famiglia: Varze

Blasone della famiglia

Di rosso, al leone d'argento, coronato dello stesso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome