Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Vecchiarelle, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Patrizi
Heráldica de la familia: Vecchiarelle
Corona de la nobleza Vecchiarelle
La genealogia della famiglia, una delle più nobili ed antiche di Rieti, risale ininterrottamente a un Vecchiarellus, vivente nel 1150. Da questi discese Petruccio, che ebbe fra gli altri, due figli: Bartolomeo (1485) ed Antonio, dal quale provennero i Vicenti. Da Bartolomeo nacque Battista, il quale fu padre di Mariano Pietro (1506-1551) sposo di Anastasia Clavellana, che ebbe Bartolomeo, cav. Pio, che assunse il cognome V. (1543-1571) ed Alessandro, che prese quello di Vicentini. Troviamo perciò che le tre famiglie V., Vincenti e V. hanno tutte una origine comune. Da Bartolomeo V. (1540-1572), sposo di Diamante Petrozi, nacque Vincenzo, cavaliere... Continuará

Pio e conte palatino, il quale sposò Teodora Clavellana e fra gli altri ebbe Vincenzo (n. I° marzo 1573) e Barolomeo (n. 15 settembre 1577). Con diploma del Senato Romano del 1697 la famiglia V. fu aggregata al patriziato romano in persona dei discendenti dal nobile Vincenzo seniore. Figura anche nella Bolla Benedettina. Bartolomeo sposò il 27 maggio 1606 Vittoria Canali e da questi nacque Bartolomeo Gaspare (I° dicembre 1637) e Valerio (16 dicembre 1641), che dal matrimono con Clara Isabella Colelli (2 marzo 1697) ebbe Mariano (n. 11 gennaio 1701), sposo di Lucia Gomez, dal quale nacque Bartolomeo (18 dicembre 1728), sposo di Camilla Anfora, da cui Valerio (n. 9 maggio 1786), marito di Teodora Vicentini (12 maggio 1820). Da Bartolomeo, di Valerio (n. 10 marzo 1827), sposo di Antonia Ferri (14 gennaio 1850), nacquero Valerio (3 marzo 1856) e Giuseppe (n. 30 novembre 1864), dai quali gli attuali rappresentanti della famiglia. Uscirono da questa i seguenti conservatori di Roma: Mariano (1678), Costanzo (1679), Pietro (1680) ed ottaviano (1715). Costanzo fu colonnello al servizio della repubblica di Venezia; Ferdinando,cavaliere di Malta; Odoardo, cardinale di S. R. Chiesa (1656) e vescovo di Rieti (1660). Fino dal 1577 erano iscritti al patriziato di Rieti. Il titolo di marchese fu concesso dal Papa a Bartolomeo, coniugato con Cecilia Anfora, tra il 1784 e il 1794, e da quell'epoca tutti i membri della fam. vennero sempre in tutte le circostanze ed in tutti gli atti sia pubblici che privati designati col titolo marchionale. La Consulta Araldica del Regno non volle più ammettere il diritto al titolo per tutti i mas


Comprar un documento heráldico de Vecchiarelle

Escudo de la familia: Vecchiarelle

Blasòn de la familia

Troncato da uno scaglione rovesciato di rosso, carico di cinque stelle di sei raggi d'oro; nel primo d'argento alla fiamma di rosso; nel secondo d'azzurro alla campagna di argento, mareggiata del campo.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook