Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Venturicchia, provenienza: Italia

Titolo: Duchi - Marchesi - Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Venturicchia
Corona nobiliare Venturicchia
Antica ed illustre famiglia, originaria dalla Toscana. Secondo alcuni scrittori si trova nel regno di Napoli fin dall'epoca angioina, con la qualifica di milite, Simone, nel 1299; e, con la stessa qualifica, Tommaso di Salerno, maestro portulano e provisore della Puglia, al tempo della regina Giovanna I. E da Salerno, ove ebbero prima dimora, passarono i V. in Terra d'Otranto, in occasione, probabilmente, del matrimonio di Giacomo con Antonia Sambiase di Terra d'Otranto; pel quale matrimonio, Giacomo venne in possesso dei casali di Morigino, Palmerigi e Castro (che costituivano, insieme ad altri casali, la baronia di Ceresole). Per acquisto fattone... Continua

dai Filomarino, nel secolo XVI, ebbero i V. in feudo la terra di Minervino, sulla quale Giuseppe Maria, con diploma 11 settembre 1683, ottenne da re Carlo II, il titolo di duca, titolo riconosciuto, poi, con R. Rescritto 26 aprile 1856 ad Andrea V. Godette questa famiglia nobiltà in Bari, Trani, Taranto, Lecce e Salerno, dove il 19 aprile 1741, fu aggregata al Seggio di Porta Retese, in seguito al matrimonio di Ferdinando, duca di Minervino, con Costanza Santomango. Fu ricevuta nel S. M. O. di Malta in Priorato nel 1587 come quarto ava materna del cavaliere Nicola Tresca di Bari (Arch. Stato Nap. vol. 26 Priorato di Capua); e nel 1683 in persona del cavaliere Francesco Saverio di Lecce (Arch. Stato Nap. vol 34 Priorato di Barletta). Questi fu comandante generale della squadra delle galee di Napoli, come riferisce il Foscarini, "Famiglie Nobili di Terra d'Otranto" Lecce 1903. Un ramo dei V. si trasferì in Copertino donde, nello scorso secolo, passò in Galatina. Per successione della famiglia Guarini, questa famiglia potrebbe aver diritto al titolo di marchese di Tuglie. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1922 coi titoli di duca di Minervino (mpr.), patrizio di Bari (mf.), in persona dei discendenti da Stefano, ascritto al Registro delle Piazza chiuse, ed è rappresentata da Francesco Stefano, n. 17 novembre 1834, di Luigi (deced. 17 maggio 878) e della duchessa Giuseppa Palma (deced. 29 marzo 1884); sp. aprile 1858 con Angela Zuccaro. Figli: Giuseppa Maria Anna, n. 5 aprile 1859, sp. 17 novembre 1892 con Oronzo Urso; Domenica Maria, n. 24 novembre 1860; Gaetano Stefano, n. 31 dicembre 1862. Arme del casato. Troncato; nel primo d'azzurro al busto di donna in maestà di carnagione movente dalla troncatura sormontata da tre stelle (6) d'argento male ordinate, nel secondo di rosso alla banda d'argento. Alias ramo pugliese. D'azzurro alla banda d'oro caricata da tre mezzelune montanti di rosso, ed accostata da due stelle di 6 raggi d'oro, una in capo e l'altra in punta. Alias rami di Sicilia. D'azzurro alla figura della Fortuna al naturale su ruota di oro uscente dalla punta. Alias ramo emiliano. D'azzurro alla fascia di rosso accompagnata in capo da una fiamma del medesimo uscente dalla stessa a sinistra e da un sole orizzontale destro, in punta da un destrocherio di carnagione movente dalla punta sostenente un crescente montante d'argento.


Compra un documento araldico su Venturicchia

Stemma della famiglia: Venturicchia

Blasone della famiglia

Troncato; nel primo d'azzurro al busto di donna in maestà di carnagione movente dalla troncatura sormontata da tre stelle (6) d'argento male ordinate, nel secondo di rosso alla banda d'argento.
Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome