Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Verruti, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Verruti
Corona de la nobleza Verruti Tortona fu matrice e culla millenaria dei B. che, attivi, versatili, dinamici e prolifici, si diffusero sul finire del Medioevo nel Monferrato, negli Stati Sabaudi, in Liguria ovunque preminenti per le alte cariche e dignità di cui furono investiti, insigni magistrati, notai, giuristi, ambasciatori, medici, prelati lasciarono nelle terre che operarono imperiture testimonianze delle loro benemerenze, illustrate da storici e cronisti e rievocate in queste pagine. Presenti in Tortona sin dall'XI sec. tra le famiglie più influenti, nel 1090 aderirono al movimento, promosso da Leonetto da Calcinara, tendente a sottrarre la città alla sovranità d'Oltralpe per erigersi a comune... Continuará

libero ed indipendente, costituitosi poi nel 1122 in Comune Signorile retto da una quarantina di famiglie patrizie, tra cui quella dei B. ai membri delle quali era conferito l'attributo onorifico di "De Civitate Terdona" e la città stessa universalmente riconosciuta come "Civitas nobilis et antiqua (romana) que habet merum imperium et jurisdictionem". La situazione, consolidatasi con l'avvento dei Comuni, si risolse il re di Germania Federico I (Barbarsossa) a scendere in italia con poderoso esercito per ripristinare l'antica autorità, punire Milano anch'essa rea di tanto oltraggio, distruggere Chieri ed Asti denuncate quali ribelli al sovrano dal marchese di Monferrato Guglielmo IV cui non intendevano sottomettersi e, "dulcis in fundo", per cingere a a Roma la corona imperiale previa consegna di Arnaldo da Bresciaa ai carnefici di S.R.C. Il 15 febbraio 1155 è con le sue schiere al cospetto delle mura di Tortona che accerchia e tenta conquistare; Castello B. partecipava alla difesa di Porta Genovese ove sostenne validamente duri assalti. Dopo due mesi di assedio e di eroismi la città capitolava ed il 16 aprile 1155 si conclusero le condizioni di pace una delle quali imponeva l'esodo degli abitanti (17 aprile) per essere consegnata ai pavesi ansiosi di completare la distruzione dell'ormai esausta rivale. Quantunque le memorie tramendataci non ne facciano cenno, riteniamo e i B. , assai numerosi, si rifugiassero in terre poco lontane spargendosi un po' dovunque a Castelnuovo Scr., a Bubiano, a Viguzzolo, a Fervesano, in Valle Borbera. Ma Castello non intese sottostare alla vendetta dei paves a difesa delle proprie Chiese e di alcuni istituti in parte semidistrutti dagli incendi nonché pochi sopravissuti abbarbicatisi alle misere cose che ancora loro rimanevano.


Comprar un documento heráldico de Verruti

Escudo de la familia: Verruti

Blasòn de la familia

Troncato di rosso e d'azzurro al leone d'oro attraversante.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome