Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Vescovo, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Vescovo
Coroa de nobreza Vescovo Antica ed illustre famiglia, originaria del Veneto, chiamata anticamente de Episcopo e de Episcopis, confermata nobile con Sovrana Risoluzione 16 novembre 1817. Francesco Pietro Angelo, del fu Gio. Battista e della nobil sig.ra Elena Adriana Renier, nato il 5 gennaio 1791, unitosi in matrimonio, il 20 febbraio 1816, con la nobil signora Lucrezia Priori, da cui: Gio. Battista Giorgio Alvise, nato il 25 dicembre 1816. I Vescovo di Chioggia, d'altronde, erano, dopo il mille, salineri e navigatori e, come lo dimostrano vari documenti, citati dal conte Bullo, diedero, nel 1600, il loro nome alla contrada De Vescovi e Cester a... Continua

Chioggia. Questa stirpe era nel Consiglio di Chioggia nel secolo XV; successivamente, una figliazione di essa si trasportò a Venezia, ove ancora esistono persone di tal cognome. Anche a Trieste troviamo la famiglia Vescovo fra le più distinte, e così pure nell'Istria, come rammenta lo Stancovich, e in altri luoghi. L'abate Antonio regalò alcuni libri alla Marciana, conforme lo ricorda un decreto della Repubblica in data 21 luglio 1657. E che i Vescovo abitassero in Venezia lo dimostra un'iscrizione che esisteva nella chiesa della Madonna dell'Orto, ed il Ridolfi, il quale dice che il pittore Tintoretto fu accompagnato alla sepoltura da marco degli Episcopi, suo suocero.


Compre um documento heráldico sobre família Vescovo

Escudo da família: Vescovo

Brasão da família

Inquadrato nel primo e quarto di rosso, al leone d'oro; nel secondo e terzo d'argento, all'alabarda di ferro, posta in palo.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome