Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Villetti, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Nobili - Signori
Araldica della famiglia: Villetti
Corona nobiliare Villetti
Famiglia bretone, di antica e nobile tradizione, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Ascritti alla nobiltà francese fin dal XIV secolo furono Signori di Bouveraye e Baroni delle Divinière. In Italia i nomi dei Villetti sono ricordati in testi, atti notarili e contratti di vendita di terre e case dal XVII secolo, dai quali appare che erano di condizione agiata e nobile. Un Alessandro, Luogotenente del Camerlengo è annotato nell'annuario Pontificio dell'anno 1796. Nel 1813 un Giuseppe compilò le leggi della Accademia Tiberina inseme a Giovanni Gioacchino belli. Nella bibliografia "Storia dell'armi italiane dal 1796-al 1814" stampata... Continua
in Milano nel 1858 si menziona un Giuseppe nominato Cavaliere della legione d'onore di Francia. Un Pierfrancesco, fu notaio in Zibello e podestà in Polesine nel 1843; un Alessandro ed uno Stanislao, romani, furono esattori in via dei Crociferi 15, un Enrico in Palazzo Spada, sono tutti menzionati negli annuari del 1843. Nella Pubblicazione "Ballou's dollar monthly magazine", stampata in Boston il 20 luglio 1858, si menziona una Suor Armida quale ultimo membro di un ramo nobile fiorentino dei Villetti. Un Roberto (1866-1936), medico e pubblicista, fu Capo Scout del Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani.
Compra un documento araldico su Villetti

Stemma della famiglia: Villetti

Blasone della famiglia

D'azzurro alla croce d'argento bordata d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome