Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Vitellia, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Vitellia
Corona nobiliare Vitellia
L'illustre famiglia Vitelli di Città di Castello, ebbe dimora a Roma e venne ascritta al patriziato romano. Altro ramo. Da un attestato dei priori del popolo di Città di Castello del 1356 si rileva che Domenico-Vitello Vitelli, ed altri due individui di questa nobile famiglia erani mercanti di professione, originari ed antichi di Citta' di Castello, dove essi e gli antenati loro erano stati sempre insigniti dei più eminenti onori e dignità della patria. Gerozzo Vitelli nel 1381 fu abbondanziere del Comune, e morì nel 1398, dopo essere stato più volte creato membro del magistrato degli otto della Custodia. I... Continua
suoi discendenti, prodi ed esperti capitani, ebbero il supremo potere in patria per parecchio tempo; molti combatterono valorosamente in servizio della S. Sede, della Repubblica Veneta, del ducato di Toscana, e di vari principi; ma quasi tutti finirono tragicamente la vita.Paolo, che ebbe il comando delle milizie fiorentine nel 1498 per sottomettere Pisa, lasciò a Firenze sul patibolo la testa; Vitellozzo, suo fratello fu strangolato nella rocca di Senigaglia per artificio del duca Valentino; Chiappino, figlio di Paolo, perì nel 1511 all'assedio della Mirandola; Nicolò, suo fratello, fu ucciso in una stalla da Nicolò Bracciolini;altro Chiappino, figlio del prcedente, comandando gli eserciti di Filippo II re di Spagna, nel 1575 fu gittato dall'alto di una trincera dai propri soldati, gelosi di sottostare ad un Italiano. Giovanni , di lui fratello, trovò la morte sul campo di battaglia militando nelle truppe francesi in favore dei senesi nel 1554. La Casa Vitelli à dato due esimi prelati alla Chiesa: Giulio eletto Vescovo di Città di Castello nel 1499, e Francesco creato nel 1632 Arciv. di Tessalonica e amministratore del Vescovato di Ripatransone, e nel 1639 traslatato alle sedi arcivescovile di Urbino. La virtù ed il valore militare procacciarono alla casa Vitelli onori e ricchezze. Essa fu difatto feudataria dei marchesati di Cetona, di Riva, Carmiano, Ponte d'Albarola e Spettino nel territorio piacentino, di Montefiore, di Civita S. Angelo, del ducato di Gravina e della contea di Montone. (Estinta) Altro ramo. E' un ramo della omonima famiglia stabilito in Firenze nel XVI secolo e di cui fu autore Alessandro di Paolo Vitelli. il duca Ferdinando II diè adei Bondinelli il cognome e le ricche sostanze della casa Vitelli.

Compra un documento araldico su Vitellia

Stemma della famiglia: Vitellia

Blasone della famiglia

D'azzurro a due scaglioni d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook