Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Vrigante, país de origem: Italia

Nobreza: Conti
Heráldica da família: Vrigante
Coroa de nobreza Vrigante La famiglia é l'unico ramo che rimanga dei Colonna Signori di Gallicano, essendosi l'altro spento nel 1429. Prende origine da Matteo di Odoardo che si stabilì in Tivoli quando il fratello Giacomo-Antonio vi fu vescovo - 1210 - 1219. E' questo il vescovo cui si riferisce il miracolo di S. Francesco, ricordato da Giotto nell'affresco della Basilica superiore in Assisi. Angelo, di Oddone, di Matteo, viene denominato B. (da brigare) soprannome che compare la prima volta nel testamento del figlio Giovanni e che la famiglia conserverà a distinzione degli altri rami dei Colonna. - Morì nel 1348- lapide tombale... Continua

in S. Andrea di Tivoli. A lui, che insieme col figlio Giovanni, combatté contro Cola da Rienzo, papa Clemente VI scriveva da Avignone la lettera ricordata da Gregorovius chiamandoli "domicelli tiburtini". A Giovanni di Angelo il Petrarca dedica la commedia "Philologia", e a lui probabilmente si riferisce la lettera N. 46 libro VI in cui si parla della possibile navigabilità dell'Aniene; di lui parlano gli Stati Tiburtini 1306-1308. Pandolfo fu architetto militare valente e guidò le forze di papa Urbano VI contro gli Orsini. Clemente difese Tivoli contro il Piccinino e la salvò da un colpo di mano tentato dagli Orsini e la sottomise a Pio II (1461). Fulvio Sabantonio e Pirro I militarono in Ungheria col Generale Aldobrandini contro i Turchi e si trovarono alla presa di Stregonia e Visgrado. Pirro II fu alla battaglia di Lepanto (1571) alle dirette dipendenze di Marcantonio Colonna da cui fu amatissimo. Giacomo-Antonio fu valente giureconsulto. Carlo difese i tiburtini dai sorpusi dei Francesi (1799) e fu rinchiuso in Castel S. Angelo. Giuseppe fu Gonfaloniere di Tivoli e Francesco Arcivescovo di Damasco. In questa famiglia si estinsero gli Angelini di Assisi detti anticamente Martinelli e noti fin dal 1279 nelle carte di quel Comune. Lo stemma degli Angelini era: trinciato d'oro e d'argento alla banda di rosso attraversante sulla partizione, caricata di una rosa rossa sul campo d'argento. E' iscritta nell'elenco ufficiale coi titoli di Nobile di Tivoli mf., Nobile di Assisi mf., Nobile di Recanati mf., Conte mpr. in persona di Giulio, di Giuseppe, nato a Tivoli 20 aprile 1837, Maggiore del R. Esercito, reduce delle Campagne di guerra del 1859-60-61-66, decoralelia Caroselli (26 ottobre 1921) da cui: Clemente, nato 8 luglio 1922, e Valerio, nato 21 aprile 1925.


Compre um documento heráldico sobre família Vrigante

Escudo da família: Vrigante

Brasão da família

D'azzurro alla torre quadrata d'oro di due palchi, fondata sopra un ristretto di terreno al naturale, sostenuta da due leoni d'oro, linguati di rosso, affrontati ed accompagnata in capo da tre stelle di sei raggi di argento, male ordinate.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome