Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Warner, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Warner
Coroa de nobreza Warner
L'imperatore Ferdinando II confermava ai fratelli e cugini Cristoforo, Sebastiano, Gasparo, Cristoforo e Tobia l'uso dello stemma e li creava nobili del Sacro Romano Impero col predicato di Herbstenburg con trasmissione ai discendenti di ambo i sessi, con diploma del 28 novembre 1648. Il titolo venne riconosciuto con D.P. del 17 ottobre 1929. La famiglia Warner è iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobile Italiana coi titoli di Nobile (maschi e femmine) e col predicato di Herstenburg (maschi e femmine), in virtù del Decreto Ministeriale di Riconoscimento sopra citato, in persona di: Antonio, di Gualtiero,... Continua
di Francesco, di Giovanni Cassiano, n. a Bolzano il 14 giugno 1865, spos. ivi con Giovanna Walchtler il 21 novembre 1893. Figli: Ida, n. a Bolzano il 28 gennaio 1897, spos. ivi con Carlo Braitenberg il 15 settembre 1923; Gualtiero, n. a Bolzano il 25 gennaio 1900, spos. ivi il 12 gennaio 1927 con Marianna Ammon. Fratelli: Maria Anna, n. a Bolzano il 31 dicembre 1863; Guglielmo, n. a Bolzano il 20 ottobre 1870, sposato a Soprabolzano il 4 settembre del 1897 con Giovanna Hofler. Figlie di Guglielmo: Luigia, n. a Bolzano il 5 dicembre 1898, spos. ivi il 3 settembre 1925 con Alberto Reitter, Geltrude , n. a Bolzano il 13 gennaio 1903 spos. a Bolzano il 6 marzo 1926 con Massimiliano Glauber.
Compre um documento heráldico sobre família Warner

Escudo da família: Warner

Brasão da família

Di azzurro alla colomba di argento volante su tre monti d'oro, ed accompagnata nel capo da tre stelle del medesimo.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome