Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Zabella, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Nobili
Araldica della famiglia: Zabella
Corona nobiliare Zabella Dai genealogisti ispanici, questa antica casata, è annoverata fra le famiglie nobili d'Aragona, Valentia, e Catalogna. Il primo che ritroviamo averla trapiantata in Sicilia fu Ferratonio, nel 1282, a servizio del Re Pietro primo; costui coi suoi figli Nicolò, Francesco, e Giovanni in ricompensa dei servigi, ottenne il governo dell'isola di Malta, e di Gozzo, dal quale furono poscia rimossi dal Re Federico secondo, ed ebbero, i predetti Francesco e Giovanni, il Feudo di Giaesi e la Castellania di San Filippo d'Agiro, mentre Nicolò anche quella di Raginelgi, nel territorio di Caltagirone, e la capitania della città di Palermo, nel... Continua
1360. Da costoro pervennero Giovanni e Ferrarone e Nicolò secondo, il quale ebbe la castellania del Castello di Siracusa, e prese per moglie Liandra di Apulia, per il che Raimondo, suo figlio, successe nei beni di Ferren di Apulia a suo Zio materno, che li ebbe confermati dal Re Martino nel 1397. Giovanni, figlio del primo Nicolò, si casò in Messina con Giulia, figlia di Salvitto Abrugnale, gentiluomo di quella città. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Zabella

Stemma della famiglia: Zabella

Blasone della famiglia

D'azzurro, al capriolo d'oro accompagnato in capo da tre stelle di cinque raggi dello stesso poste in fascia.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome