Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Zaghe, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Zaghe
Corona de la nobleza Zaghe Essi appartenevano ad una famiglia di Vicenza, ricca et ornata di uomini illustri per la nobiltà del sangue et per scientia. Nel 1260, così continua una cronava civentina, furono Cristoforo et Giufredo q. Marco Z. i loro maggiori. In sequito esercitarono il notariato, ottennero la cittadinanza di Vicenza nle 1660, ed entrarono in quel consiglio nobile nell'anno 1732. Ortensio di questo ramo, per il suo valore nelle scienze matematiche ed idrauliche, venne insignito col titolo di cancielliere e di conte dalla Repubblica Veneta, come venne registrato nei Sopra Feudi nel 1730. Dei Z., dei quali nessuno oggidì è compreso negli... Continuará

elenchi della nobiltà italiana, si hanno memoria a Colabrigo, Piove di Sacco, Verona, Este. A Castelfranco nel secolo XIV erano denominati Zaghi (quindi Zaghis), oriundi di Vedelago, che, si ritiene, sia il luogo di nascita del pittore Giorgione. Bartolomeo di questo paese era cittadino ed abitava in Castel Franco nel 1483; lo seguì Matteo poeta (1509); Giovanni Provveditor (1552); Francesco cancielliere (1580) di Castelfranco e poi di Treviso; ed infine ancora nel settecento viveva a Castelfranco una famiglia assai stimata. I frequenti rapporti commericali e militari che Venezia aveva con l'altra sponda del mare Adriatico , condussero, in epoche diverse, alcuni dei membri della famiglia lungo le coste Dalmate. Si stabilirono, e trovasi tra le famiglie nobili municipali di Capodistria il capitano Francesco fu Giovanni Z. detto Parussolin, defunto nel 1836. Nelle aggregazioni dei Cittadini originari nelle Verifiche di nobiltà del 1598-1666 di Candia figura la famiglia Zago. I Zago combatterono in più riprese sotto le bandiere di S. Marco, ed occuparono vari gradi in quelle milizie. La famiglia Zago abitava a Venezia ancora nei primi decenni del secolo XV, dove trovò sempre larghe ospitalità, ed il Senato pose nel 1468 una taglia sopra l'assassino di Zago ore di Tiziano, dipinse la facciata del palazzo dei Borzetti in calle dei Botteri a S. Cassiano, presso la calle Raspi; e sempre in quel secolo il chierico Girolamo Zago conduceva di notte qualche femmina nella chiesa di S. Maria Formosa, contrariamente alle disposizioni del Santo Ufficio.


Comprar un documento heráldico de Zaghe

Escudo de la familia: Zaghe

Blasòn de la familia

Trinciato d'argento e di rosso.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome