Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Zalbo, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Araldica della famiglia: Zalbo
Corona nobiliare Zalbo
La più illustre delle diramazioni italiane; famiglia antichissima de hospitio di Chieri. Ne parlò con sintesi mirabile che qui giova riportare, un Cesare, il più grande della grande famiglia. Lasciando i sogni genealogici, noterò due belle glorie nostre. La prima, per vero dire, é solamente tradizionale: dicono che cacciati di lor città, data al fuoco da Federico Barbarossa, combattessero poi, da fuorusciti, coi collegati di Lombardia per l'indipendenza d'Italia, e che nuovi Fabii, cinquanta di essi rimasero sul campo di battaglia e di vittoria a Legnano. La seconda gloria é più provata, quando nel sec. XIV la città di Chieri... Continua
s'assoggettò ai principi di Savoia, un ramo dei Zalbo Bertone (ramo esso dei Zalbo) non si volle assoggettare, ed esulò ad Avigonne in Francia, dove prese nome di Crillon e da questo ramo uscì quello che fu detto il "brave Crillon" (Autobiografia; 2). Undici dello stesso nome e dello stesso sangue combatterono a Pastrengo, ed erano Cesare con cinque figliuoli e cinque agnati; e Ferdinando, figlio di Cesare, ufficiale d'artiglieria, morì combattendo a Novara (1849); Ottavio fece le campagne dal 1859 meritandosi la medaglia d'argento; Casimiro, ufficiale nei granatieri guardie e poi in cavalleria, ebbe la medaglia d'argento e la croce di Savoia per la campagna del 1859 e un'altra medaglia d'argento per la campagna del 1866. Prospero, ufficiale d'artiglieria, si guadagnò nella campagna del 1848-49 una medaglia d'oro e una medaglia d'argento. Bella serie di uomini di alto valore, sui quali primeggiano i nomi di Prospero e di Cesare; il primo nato a Chieri il 2 luglio 1762 e morto a Torino il 14 marzo 1837; il secondo nato a Torino il 21 novembre 1789 e mortovi il 3 giugno 1853. Uomini di fama italiana, insigni per virtù pubbliche e private, servirono la patria nei consigli della Corona, nelle cariche dello Stato, nella palestra serena e severa degli studi storici, nei quali Cesare Balbo scrisse un Sommario, che è la sintesi più meravigliosa della storia d'Italia. Prospero, di Cesare, di Prospero, di Cesare, di Prospero. Fratelli: Giuseppe, Pio, Enrico, Gabriella in Bosco di Ruffino. Zii di Leonzio deced., Enrico. Figli di Leonzio: Ferdinando, Felicita. Figli di Enrico: Miriam, Francesco, Cesare, Caterina, Emanuele, Paola.
Compra un documento araldico su Zalbo

Stemma della famiglia: Zalbo

Blasone della famiglia

Troncato: d'azzurro e d'oro, alla fascia di rosso sulla partizione, accompagnata nel capo da un'aquila al naturale, coronata d'oro, rivoltata e in punta da tre dardi di nero, uno accanto all'altro, posti in sbarra, con le punte in gi
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome