Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Zano, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Araldica della famiglia: Zano
Corona nobiliare Zano Famiglia sassarese le cui notizie risalgono al secolo XVI. Nel 1420 ottennero il riconoscimento della generosità con un Barisone. Egli, nel 1421, fu podestà di Sassari e, nel 1425, ottenne in feudo Tadasini. Nel 1438, suo figlio Angelo, sposatosi con una Centelles, ebbe una parte della baronia di Osilo che poco dopo acquistò completamante. Nel 1443 acquistò la baronia del Coghinas. Nel 1444 Angelo fu ambasciatore di Sassari a Napoli e qui combattè per Alfonso V. In seguito per far fronte ai bediti, nel 1447, dovette rivendere Osilo ai Centelles. Nel 1469 la baronia del Coghinas fu data in dote... Continua
alla sua unica figlia Antonia. A Sassari continuarono a risiedere i rami non feudali della famiglia che vi mantennero una discreta posizione. Nel 1520 un Gavino, per i suoi meriti militari, ottenne il cavalierato ereditario. Nel 1527, però, i suoi cugini Cano Pala, furono spstettati di connivenza durante il tentativo di invasione francese; da allora l'importanza della famiglia cominciò a venir meno anche se espresse alcuni personaggi di rilievo come Giovanni che fu podestà di Sassari nel 1543, Francesco tesoriere di Sassari nel 1634. Della Famiglia non si hanno più notizie dal secolo XVIII.

Compra un documento araldico su Zano

Stemma della famiglia: Zano

Blasone della famiglia

Troncato d'oro e d'azzurro, a quattro ricci dell'uno all'altro: due in capo e due in punta.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome