Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Zarattini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Araldica della famiglia: Zarattini
Corona nobiliare Zarattini Antica famiglia fiorentina, la quale, su calar del XVIII secolo, passò a risiedere in Spello. Ivi, nel 1801, fu ascritta alla nobiltà cittadina. Tal casato, d'altronde, risulta iscritto nell'Elenco Ufficiale, in persona di Orazio ed i di lui figli, ovvero Marianna, Giuseppe e Vittoria, con il titolo di nobile di Spello (mf). La famiglia levò per arme. D'azzurro alla banda d'oro caricata di 3 gigli campo e accompagnata in capo da una stella (6) d'oro e da un monte di tre cime di verde movente dalla punta. Altro ramo. Antica famiglia ligure, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso... Continua

dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un soprannome, basato, a sua volta, sull'attività del baratto o di mercante, svolta, probabilmente, da un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal casato, verosimilmente, venne fregiato del cavalierato, in seguito alla partecipazione, connotata da coraggio ed onore, sotto i vessilli dell'ammiraglio della flotta genovese Gianandrea Doria, di un Antonio Zarattini, al celebre fatto d'armi della Battaglia di Lepanto, del 1571. Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Antonio, notaio, vivente in Chiavari, nel 1426; Giannantonio, ingegnere camerale in Milano, vivente nel 1428; Raimondo, maestro di campo, arruolato nell'esercito di Carlo III di Savoia; P. Nicola, dell'Ordine dei Predicatori, vivente in Imperia, nel 1533; Carlo, medico e saggista, vivente in Chiavari, nel 1587; Giovanni, dottore in ambo le leggi, vivente in Chiavari, nel 1632; Martino, notaio in Imperia, vivente nel 1644; Flavio, consigliere in Chiavari, vivente nel 1645; P. Giovanni, dell'Ordine dei Barnabiti, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in Milano, nel 1671; Ignazio, protomedico alla Corte Napoletana, vivente nel 1743; Cav. Antonio, dottore "in utroque jure", vivente in Imperia, nel 1756; Giuseppe, dottore in Sacra Teologia, vivente in Genova, nel 1773; Cav. Carlo, consigliere in Imperia, nel 1787. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Zarattini

Stemma della famiglia: Zarattini

Blasone della famiglia

D'azzurro alla banda d'oro caricata di 3 gigli del campo e accompagnata in capo da una stella (6) d'oro e da un monte di tre cime di verde movente dalla punta.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome