Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Zernici, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Visconti
Heraldik die Familie: Zernici
Krone des Adels Zernici
Castellum Dernisium in Val Curone apparteneva nel XII sec. alla Chiesa tortonese, come attesta la bolla del 13 aprile 1157 con cui papa Adriano IV confermava al vescovo di Tortona Oberto possessi e beni a quella pertinenti, ed era affidato in vassallaggio ad una famiglia viscontile di provata fedeltà che nel luogo assunse il nome: Darnesius, Darnixio, Darnisio, Dernici, D. Già nel 1154 un ... Dernitius, non meglio identificato, era console di giustizia di Tortona; Guglielmo Pavese di D. e consorti nel 1185 giurano fedeltà al comune di Tortona per la totalità del feudo signorile che comprendeva Vigoponzo, Restegassi, Bregni,... Fortsetzung folgt
Roverassa, Fontanelle, Grattere, rimane incerta l'interpretazione di "Pavese" se cioè attribuirlo al luogo di origine (Pavia) o a vero e proprio cognome; in seguito alle due distruzioni di Tortona nel 1155 e 1163 parte dei D. emigrarono a Genova accolti tra le famiglie degli artefici guelfi. Alla quarta crociata del 1202-04 in Oriente, Tortona partecipa inviandovi 800 fanti e 200 cavalli: tra i capitani degli uomini a cavallo è ricordato Oberto D. (Annali, I, 338) il quale ritornato in patria, il 26 luglio giura con il fratello Ubaldo ed i consoli del luogo fedeltà al comune tortonese; giuramento rinnovato il 26 novembre 1210, giorno in cui il marchese Corrado Malaspina cede ai due fratelli ed a Tedisio di Montacuto ogni diritto da lui acquistato su Montacuto e Gremiasco durante le guerre sino allora sostenute; quantunque titolari di tutto il feudo, questo era condiviso, non è noto per quale circostanza, con il comune di Tortona che negli anni successivi vendette la propria metà ai predetti fratelli; senonchè, avvedutisi dell'importanza del luogo per la sua fertilità e strategia, il 3 febbraio 1218 riacquistarono da Ubaldo - nel frattempo Oberto era deceduto - la sua parte ossia metà del castello, la torre e relativa giurisdizione. Il 17 maggio e 3 novembre 1219 i curatori di Lanfranco, Oggero, Corradin e Musa figli del fu Oberto e di Neve del fu Giovanni Alienarono anche la restante metà del castello e sua giurisdizione ai tortonesi giurando di rispettare detta cessione causata purtroppo da debiti insoluti paterni e dalla necessità di costituire la dote alla sorelle; il Comune pertanto presidiò il luogo con un proprio castellano ed i D.versare al marchese del Bosco a saldo dell'acquisto del luogo omonimo; Lanfranco nonostante le precarie condizioni di cui sopra appare come proprietario confinante nell'elenco dei beni acquistati in territorio tortonese dai già signori di Arquata tra il 18 dicembre 1244 ed il 16 dicembre 1247 a norma della convenzione col comune di Tortona.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Zernici

Familien-Wappen: Zernici

Blasonierung die Familie

D'azzurro, al leone d'argento.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome