Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Zetti, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Patrizi
Heráldica de la familia: Zetti
Corona de la nobleza Zetti
Antica famiglia fiorentina, discendente dal vicino paese Montevarchi, la quale dette, in Nicoletto e in Giovanni, due notari alla signoria. Fu di questa casa il celebre storico Benedetto detto Varchi o Monte Varchi, dal nome della sua patria. La famiglia levò per arme. D'argento, al leone di rosso. Altro ramo. Famiglia fiorentina, la quale ottenne il priorato nelle persone di Lorenzo e di Zanobi, del qu. Marco, nel 1441, di Marco di Lorenzo, nel 1471 e di Benedetto, del qu. Lorenzo, nel 1479. La famiglia levò per arme. Trinciato ondato d'oro e di verde. Altro ramo. Antica famiglia, originaria di Orriaeo,... Continuará

nel Pesarese. Cosimo illustre letterato e poeta, autore della Consumazioeie dei secolo fu luogotenente di Pesaro; il figlio di lui, Avvocato Antonio, fu bibliotecario della Oliveriana di quella città ed ascritto a quel patriziato; e Salvatore, di lui figlio, fu per oltre 50 anni segretario perpetuo dell'insigne Accademica di San Luca di Roma, ed autore della Illustre Italia. La famiglia levò per arme. D'azzurro, ad un fascio di spighe d'oro, legato e posto in palo, movente da una terrazza di verde; colla fascia cucita di rosa, abbassata sotto un capo d'azzurro, caricato da tre stelle di sei raggi d'oro, quella di mezzo caudata. Altro ramo. Antica famiglia, originaria di Velletri, distintasi con quel Puzio, dei nove buoni uomini, nel 1346. La famiglia levò per arme. Di verde, all'agnus Dei accosciato d'argento, accompagnato in capo da una cometa dello stesso. Altro ramo. Antica famiglia, detta Betti-Bernardi, di Firenze, la quale ottenne il priorato sette volte, dal 1474 al 1549. La famiglia levò per arme. D'azzurro, al cane levriere rampante di rosa e d'oro, collarinato del primo. Altro ramo. Famiglia romana, illustratasi con quel Francesco (1521-1590), patrizio e letterato, il quale entrò da giovane come segretario al servizio del marchese di Pescara, Francesco Ferdinando d'Avalos (m. 1571), nipote e omonimo del famoso vincitore (ca. 1490-1525), per conto dell'imperatore Carlo V (1516-1556), della battaglia di Pavia del 1525, e quindi nipote anche di Vittoria Colonna. Che i membri della famiglia Zetti siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti, come il "Dizionario Storico-Blasonico", del commendatore G.B. di Crollalanza, che ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia.


Comprar un documento heráldico de Zetti

Escudo de la familia: Zetti

Blasòn de la familia

Di verde, all'agnus Dei accosciato d'argento, accompagnato in capo da una cometa dello stesso
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome