Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Zinno, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Zinno
Coroa de nobreza Zinno Famiglia oriunda da Occimiano alla quale appartennero i tre fratelli Pio, che fu avvocato e magistrato, Francesco, che fu tenente colonnello e Giuseppe, che fu capitano di artiglieria e fu insignito di medaglia d'oro al valor militare. Pio sposò Rosa Martini e da queste nozze nacquero: Bonifacio (1806-1863), che fu avvocato Giuseppe, (dec. Torino 24 giugno 1889), che fu capitano dei granatieri guardie e disegnatore di S.M. e Camillo, che fu maggiore e morì a Brescia, nel luglio 1859, per ferite riportate alla battaglia di S. Martino. Giuseppe ottenne il 23 febbraio 1847 Declaratoria Camerale colla... Continua

quale si concedevano testimoniali all'atto 30 gennaio 1847 col quale suo zio il barone generale Ferdinando Martini aveva disposto, a mente delle RR.PP. 23 gennaio 1847, del suo titolo a suo favore. Sposò Carolina Tornielli, e da queste nozze nacque Ferdinando (n. Occimiano 19 gennaio 1858; deced. 3 settembre 1926), che ingegnere, e che dalle sue nozze (1884) con Maria di Paolo Pavetti ebbe per il figlio Carlo, che è professore di violino al Liceo Musicale Giuseppe Verdi di Torino. Il barone Carlo sposò Pia di Giuseppe Carlotto. La famiglia è iscritta nell'Elenco Uff. Nob. Ital. col titolo di barone (mpr.). Altro ramo. I Zinno o Zino erano mercanti di lane, facevano fabbricare panni veneziani, e tenevano anche botteghe da droghieri nel Fondaco dei Tedeschi. Carlo e figli Zinno con la solita offerta dei 100 mille ducati furono aggregati alla nobiltà veneta, in seguito alla parte ballottata in Senato il 23 giugno 1718 con voti favorevoli 143, contrari 14, non sinceri 4, proposta ed approvata nel Maggior Consiglio il 29 giugno 1718 con voti favorevoli 714, contrari 77, non sinceri 15. Carlo, figlio di Lodovico, nel 1758 sposò Dolfina Donà, e nel 1797 fu eletto Senatore; con lui si estinse questa famiglia. La famiglia abitava a S. Giacomo dall'Orio. Altro ramo. Antica e nobile famiglia, originaria della Liguria. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane.


Compre um documento heráldico sobre família Zinno

Escudo da família: Zinno

Brasão da família

D'azzurro, all'ancora d'argento; col capo d'oro carico di un'aquila coronata, di nero.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome