Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Zocchia, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Zocchia
Corona de la nobleza Zocchia Antica famiglia originaria di Roma, di cui nel 1361 era riformatore un Antonio C., si trapiantò nella provincia di Avellino, dividendosi in più rami, uno de'quali (ora estinto) si stabilì in Teora, e gli altri, tuttora fiorenti, in Cesinali. Appartiene ad uno di questi ultimi il vivente Monsignor Francesco C. Arcivescovo di Otranto, autore della Storia delle missioni dei Cappuccini. Che i membri della famiglia siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B. di Crollalanza che ne ha raccolte le... Continuarátracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia. Tali sono i principii, che da sopracitati Autori si diedero a questa famiglia, ma per esser questo fatto assai remoto, e d'historia molto lontana, lasciamo perciò a più eruditi delle sacre antichità, e dell'historie l'investigarne il suo certo principio. Quel che però di certo habbiamo, è che la casata per la loro antichità, e splendore, e per virtù militare, carrichi così laicali, come Ecclesiastici, e per ogno altro pregio di Cavalleria nobilissimi si scorgono, e crebbero un tempo in tanto numero, e furono sì magnifici.
Comprar un documento heráldico de Zocchia

Escudo de la familia: Zocchia

Blasòn de la familia

D'argento, al palo d'azzurro, caricato di un giglio del campo, e fiancheggiato da due gigli d'azzurro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome