Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Zoppolo, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Principi
Heraldik die Familie: Zoppolo
Krone des Adels Zoppolo
Si vuole che sia d'origine greca e che il primo a portarla in Sicilia sia stato un Antonio che sposò Miuzza Paternò nel 1406. Godette nobiltà in Messina e in Palermo. Un Girolamo, ascritto alla mastra nobile del Mollica, 1590, acquistò la terra di Naso con il titolo di conte, il feudo chiamato Fegogrande col molino detto molino vecchio e il castello, la tonnara e la marina di Capo d'Orlando e ne ottenne investitura a 8 agosto 1595, fu tra i fondatori dell'ordine militare della Stella in Messina e, per la moglie Laura Fiordiligi Ventimiglia, fu barone di Sinagra; un... Fortsetzung folgt

Blasco fu giudice della corte pretoriana di Palermo nel 1612-13, del tribunale della Gran Corte nel 1625; un Tommaso, dottore in leggi fu maestro segreto del Regno di Sicilia nel 1628; un Girolamo Ioppolo e Ventimiglia, barone di Sinagra, con privilegio dato a 16 settembre 1654 esecutoriato a 20 novembre 1655, ottenne il titolo di duca di Sinagra; un Diego, figlio del precedente, duca di Sinagra, ecc., fu cavaliere dell'ordine di San Giacomo della Spada; un altro Diego acquistò la baronia di Cianciana e, con privilegio dato a 1 aprile esecutoriato a 20 ottobre 1659, ottenne su detta terra il titolo di duca di S. Antonino (titolo che, con privilegio del 25 maggio esecutoriato a 26 giugno 1687 fu commutato in quello di duca di San Biagio a favore di Giuseppe Antonio Ioppolo, figlio di Diego). Fu presidente del tribunale del R. Patrimonio, luogotenente del maestro giustiziere del Regno, reggente nel Consiglio d'Italia, ecc.; un Giovanni Ioppolo e Ventimiglia con privilegio del 15 settembre 1665 ottenne il titolo di barone di S. Filippo e, con privilegio dato a 26 settembre 1685 esecutoriato a 30 ottobre 1686, ebbe la concessione del titolo di principe di S. Domenica; un Giuseppe Antonio fu capitano di giustizia di Palermo nell'anno 1671, pretore della stessa città nel 1690-91, per la moglie Antonina Gianguercio, possedette i feudi Cavarretto, San Biagio, Gialdoneri e Mandrile, Ragattano, con privilegio dato a 27 aprile esecutoriato a 26 giugno 1687 ottenne il titolo di principe di S. Antonino, fu maestro razionale del tribunale del R. Patrimonio, ecc; un Antonino fu giudice pretoriano di Palermo nel 1677-78, avvocato fiscale del tribunale del R. Patrimonio, 1685; un Giovanni Antonio, con privilegio drivilegio dato a 10 agosto, esecutoriato a 1 ottobre 1693, ottenne il titolo di duca di Cesarò dell'isola, che Rosalia sua figlia portò in casa Colonna avendo sposato Calogero Gabriele Colonna marchese di Fiumedinisi; un Marcantonio, barone di Solanto per investitura del 10 gennaio 1682.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Zoppolo

Familien-Wappen: Zoppolo

Blasonierung die Familie

D'azzurro, a due bande d'oro, abbassate sotto la fascia in divisa, accompagnate da cinque stelle 1, 2 e 2; la divisa sostenente un drago passante sinistrato da un giglio, il tutto dello stesso.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook