Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Zucchini Solimei, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Zucchini Solimei
Corona de la nobleza Zucchini Solimei Famiglia di origine bolognese. Giuseppe, di Luigi Z., arricchiva la propria casa dando un potente impulso alla agricoltura e acquistava meriti tali in opere pubbliche che il 26 agosto 1836 veniva aggregato, insieme ai suoi discendenti, alla nobiltà bolognese. Da Annunziata Pallotti ebbe vari figli, fra i quali Luigi e Gaetano. Quest'ultimo si acquistò speciali benemerenze verso la Santa Sede, largheggiando di aiuti, di consigli e di denaro col Pontefice Pio IX nel tempo che questi era rifugiato a Gaeta, ed il medesimo Pontefice, con Breve 25 maggio 1850, concesse il titolo di conte a lui, a suo fratello Luigi ... Continuará

ed ai nipoti primogeniti degli altri defunti fratelli e loro posteri rispettivi in linea primogeniale. Dei diversi rami investiti del titolo comitale oggi ne è superstite uno solo che discende dal ricordato Luigi, n. nel 1796, e da Anna Solimei, ultima di sua casa, dai quali nel 1825 nacque Mauro, che aggiunse al proprio il cognome materno. Questi morì giovanissimo all'età di ventinove anni, lasciando un unico figlio avuto dalla marchesa Paolina Pepoli, Giuseppe (1854-1902), che sposò la vivente nobile Carmelita Cagnola. ... Continuará


Comprar un documento heráldico de Zucchini Solimei

Escudo de la familia: Zucchini Solimei

Escudo de la familia Zucchini Solimei

1 Blasòn de la familia Zucchini Solimei

Partito: nel primo ripartito; d'argento e di rosso a tre monti d'oro moventi dalla punta e sormontati da una colomba al naturale (Zucchini); nel secondo troncato da una fascia in divisa di rosso: sopra, d'azzurro al sole d'oro uscente dal capo; sotto partito d'oro e di rosso a due leoni affrontati dell'uno all'altro. Al capo d'azzurro carico di tre gigli d'oro posti fra i quattro pendenti di un lambello di rosso. Cimiero: Un'aquila di nero.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI .

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome