Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Zuroli, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Patrizi
Heraldik die Familie: Zuroli
Krone des Adels Zuroli
Diretta diramazione dei Cassano, traggono origine dai manfredinghi e le loro prime notizie risalgono alla fine del X secolo: un Martino fu creato da Ottone II (973-983) feudatario del castello de' C. situato nelle vicinanze dell'attuale comune di Carbonara. A pag. 86 poi lo stesso Carnevale riferisce assai ingenuamente quanto segue: "Il Marliano afferma che la famiglia dei C. proveniva dalla Grecia e che allora si chiamava Cubea dai cubi o quadretti azzurri e bianchi che esistevano sul di lei stemma, ed in appresso avendo ricevuto in feudo il castello C., sito poco distante da Tortona, lasciarono l'antico cognome per... Fortsetzung folgt
assumere quello del feudo". Smantelliamo un po' queste ridicole favole: per prima cosa i C. discendenti dai Cassano ebbero origine nel contado di Tortona e non dalla Grecia e Tanto meno poteva deonominarsi Cubea dai cubi o quadretti che figuravano nel loro stemma quando l'uso di armi gentilizie ebbe inizio nella seconda metà del XIII secolo e già alla fine dell'XI secolo i C., consignori di Cassano e di Brionte, sono noti col loro nome tra le famiglie più influenti di Tortona. Inoltre quei cubi o quadretti figuravano nell'arma dei Cassano cui legittimamente si fregiò il casato dei C. finchè, sopravvivendo ai primi estintisi verso la fine del 1400, usò arma propria, non escludendo tuttavia ciò possa essere avvenuto in epoche anteriori a tale circostanza. Nel 1090 numerose famiglie Tortonesi tra cui i C. si sottrassero all'autorità imperiale ereggendosi a Comune e nel 1122 quaranta tra le più ricche e potenti famiglie patrizie, C. compresi, costituirono il Comune Signorile di Tortona. Già nel 1111 un C., non meglio identificato, era console della città; Arduino lo è nel 1113 e con De Allegri richiama l'osservanza di antiche leggi concernenti lo stabilimento dei Collegi e delle Università delle Arti e particolarmente 1119 Arduino è nuovamente console con Facino Balbi: a costo di Rappresaglie essi declinarono l'invito milanese di entrare nella lega contro i Comaschi, lega che poi provocò una guerra di dieci anni; lo Scaglioso riferisce che i due consoli governarono con somma prudenza e non minore avvedutezza sebbene in tempi calaminosi. Il Salice il Montemerlo ed il Bottazzi trascrivono da un'antica pergamena sottrattasi inopinatamente a distruzionierico Barbarossa sceso in Italia con poderoso esercito; durante questo consolato furono stabilite le attribuzioni dei consoli di giustizia ai quali, pur facendo parte del governo, era affidata la magistratura giudiziaria cui era inibita qualsiasi ingerenza od interferenza con quella amministrativa e politica del comune rette da altri consoli detti "del Comune".

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Zuroli

Familien-Wappen: Zuroli

Familien-Wappen Zuroli

Blasonierung die Familie

Di rosso alla sbarra d'argento fusata di nero, al capo d'oro a due torri di rosso merlate alla ghibellina.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook