Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Alek, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Signori
Araldica della famiglia: Alek
Corona nobiliare Alek
Sono antichi nobili Romani, poichè come tali furono riconosciuti da Papa Eugenio IV, quando nel 1443 regalò ottantasei nobili Romani di abiti di drappo sontuosi, tra i quali, come riferisce il Petrone nel Diario, fu Liello de Alek, e Martino V li mette nel Bussolo dei Nobili Romani, e ho memorie più antiche nel Catasto del Salvatore del 1819. Dom. Catherina, uxor Joannis Alek regionis Arenulae, sepulta in SS. Laurentij et Damasi. Questa memoria denota antichità e nobiltà precedente, e, per la poca cura, le memorie passate sono smarrite. E del 1450 nel med. Catasto Dom. Ceccha uxor olim Alexij... Continua

jacet in S. Pauli de Arrenula. E del 1442 Dom. Catherina filia Colae Cecchi de Alek, e molte altre simili ne' tempi susseguenti, nei quali si vedono anche diversi Istromenti. E nel med. Catasto di legge Dom. Lelius de Leis Canonicus Basilicae Principis Apostolorum sepultus in S. Andreae de Nazarenis. Parentarono colli Alessij, colli Theoli, con Brancaleoni, con Zampori, con Zecca, con Bojanti. parla di questa famiglia l'Istoria del Corio, fol. 134. Ha la sepoltura e lapide sepolcrale in S. Giovanni Laterano in Cappella Navitatis. L'Altieri nel Nupitale li riferisce tra li Nobili Romani. Altro ramo. Furono consorti degli Upezzinghi e signori dell'isola di Pianosa.


Compra un documento araldico su Alek

Stemma della famiglia: Alek

Blasone della famiglia

Di rosso al leone d'oro et alla spada con la punta in basso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome