Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Alivernini, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldrys of family: Alivernini
Nobility crown Alivernini Antichissimo ed illustre casato, i cui membri furono Guelfi ed insieme a Ser Durante Doni cooperarono alla cacciata dei conti Guidi, circa nel 1375. Dalle più antiche memorie esistenti nei Libri dei Partiti del Comune di Modigliana, si rileva che fino dal 1377, due dei Liverani, ossia Renzo, di Pace, e Pace, di Andrea, sedevano nel Consiglio Generale che spedì, nel luglio 1377, Ser Durante Doni a stringere l'accomandigia con la Repubblica Fiorentina che allora reggevasi a parte Guelfa. Da allora figurano continuamente nelle più alte cariche; capi delle fazioni e dei rivolgimenti politici, fra i primi cittadini e più... To be continued

illustri. Priore, figlio di Giovanni, fu spedito con tre altri gentiluomini a Lorenzo il Magnifico che li aveva richiesti per la guardia del Palazzo e nel 1479 vi ritornò come ambasciatore. Salomone, già Connestabile di fanti nella guerra di Val d'Elsa, fu inviato ambasciatore a Firenze. Battista fu inviato oratore al Duca Cosimo I. Nella seconda metà del sec. XVIII il ramo dei Liverani da Casalino, stabilì la propria dimora a Brisighella, e più tardi, nel 1859, a Faenza. Fu il ramo più illustre per dignità di cariche e per uomini d'arme e di lettere. Bernardo, di Andrea, servì la Repubblica Veneta col grado di Capitano e condotta di 200 fanti in Cipro nella guerra contro i Turchi nel 1569-1570 e morì nel 1590; Francesco, di Gabriele, di Simone, fu al servizio del Granduca Ferdinando I dei Medici col titolo di lancia spezzata e di Capitano; nel 1594 fu alla guerra d'Ungheria col Duca di Bracciano Don Virginio Orsini, nipote di Ferdinando I. Quivi in combattimento, vosto il Duca cader prigioniero, spintosi avanti coi suoi, lo liberò e lo pose sul proprio cavallo, onde rimasero a piedi fu circondato e ucciso (1594). Tommaso, di Domenico, Capitano al servizio del Duca Vincenzo Gonzaga di Mantova, andò egli pure alla guerra d'Ungheria ed ivi lasciò la vita, dopo aver riportati attestati di onore e di fede (deceduto 1595). Giovanni, di Paolo, di Salomone, di Andrea, servì il Duca Ferdinando Gonzaga di Mantova nella guerra del Monferrato (1613); poscia fu chiamato da Don Giovanni dei Medici con grado di Capitano di corazze e suo maestro di camera, indi aiutante Generale d'esercito, nella guerra della Repubblica Veneta nel Friuli contro l'Austria nel 1617, riportando dal Medici attestati di valore e di lode. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi.


Buy a heraldic document on family Alivernini

Coat of Arms of family: Alivernini

Blazon of family

D'oro a tre monti all'italiana di verde moventi dalla punta, sostenenti un pino al naturale, sinistrato da un ramarro saliente sul tronco; col capo d'azzurro carico di tre gigli d'oro, posti in fascia.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome