Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Ammari Idrissi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Ammari Idrissi
Corona nobiliare Ammari Idrissi
Fin dalla prima metà del XIII secolo erano potenti in Firenze, e furono tra i principali del partito Guelfo che dovettero esulare nel 1260 dopo la disfatta di Monteaperti. Otto priori uscirono da questa famiglia tra il 1242 ed il 1417. Un Bardo, giudice e cavaliere, fu nel 1279 deputato ambasciatore al papa per invitarlo a farsi mediatore di pace nella città. Nuccio suo figlio fu nel 1329 destinato a presiedere alla difesa del castello di Montecatini, e nel 1332 dovè portarsi a Pistoia per ricevere il giuramento di fedeltà da quel Comune, che per due anni erasi accomandato alla... Continua

repubblica fiorentina. Da uno de' suoi figli pretendeva discendere il celebre storico Scipione Ammirato, il quale per altro era nato da una famiglia di origine fiorentina, che da molti anni dimorava in Lecce. Altro ramo. Dopo la battaglia di Montaperti (4 Settmbre 1260), fuggendo le ire della trionfante fazione ghibellina, si rifugiò nel regno di Napoli, e pose sua stanza in Lecce acquistando il feudo di S. Vito de' Mauri, poi detto degli schiavi, ed oggi dei Normanni in quella provincia. Nicolò ed Aloisio furono Sindaci della città di Lecce, il primo nel 1440, e l'altro nel 1462; Tommaso Vescovo di Lecce dal 1410 al 1438; Guirello milite e Governat. di Giovinazzo per Ferrante I d'Aragona; e Jacopo Castellano a Brindisi verso la metà del XVI secolo. Scipione, figlio del precedente, famoso storico e genealogista, morto nel 1600, fu l'ultimo di questa casa.


Compra un documento araldico su Ammari Idrissi

Stemma della famiglia: Ammari Idrissi

Blasone della famiglia

D'argento al leone di nero, armato di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome