Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Barbuto Ferraiuolo, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Araldica della famiglia: Barbuto Ferraiuolo
Corona nobiliare Barbuto Ferraiuolo Il principale personaggio uscito in questa famiglia e che le diede particolare lustro è Giuseppe che occupò la carica di rappresentante generale del principe Alessandro Torlonia nel 2° dodicennio dell'amministrazione pontificia dei sali e tabacchi. Fu nominato dal Papa gerente della Regia Pontificia siccome aveva meritato la fiducia dell'encomiata amministrazione interessata. Avendo acquistato dagli Orsini il castello di Filacciano ottenne il titolo di marchese di questo comune insieme agli onori inerenti, con breve apostolico di S. S. Pio IX. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale... Continua
a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Virtute et labore pradii.

Compra un documento araldico su Barbuto Ferraiuolo

Stemma della famiglia: Barbuto Ferraiuolo

Blasone della famiglia

Di azzurro alla torre d'oro aperta e finestrata del campo, terrazzata di verde.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome