Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Di Bernardini, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Araldica della famiglia: Di Bernardini
Corona nobiliare Di Bernardini
Antichissima famiglia di Lucca, tra le più importanti e storiche della propria terra, che i geneaologisti cittadini fanno discendere dai signori di Montemagno in Versilia, ai quali appartenne quell'Ingherano, più volte podestà dal 1203 al 1227, e capitano dell'esercito del Comune contro Pisa, Pistoia e la fazione dei Porcaresi. Con Giovanni, la prima volta Anziano nel 1378, il casato entrò nel governo della restaurata Repubblica, coprendo fino al suo termine le dignità più alte. Fra i personaggi politici, maggiormente noti vi è, certamente, Martino, che, gonfaloniere nel 1556, propose l'esclusione dalle cariche pubbliche dei non ascritti alla cittadinanza originaria, proposta... Continua

approvata col nome di "legge martiniana". Coltivò anche gli studi di patria erudizione, al pari dei suoi contemporanei, Cosimo, Bartolomeo e Giuseppe, promotori delle prime Accademie letterarie in Lucca. Allo stesso secolo XVI appartennero i fratelli Paolino (1518-1585) e Francesco (1510-90) ambedue dell'Ordine di S. Domenico. Il primo, erudito nel greco e nell'ebraico e riformatore della disciplina ecclesiastica, secondo lo spirito del suo consigliere Filippo Neri, sostenne con ardore e dottrina il nome di Savonarola. Il secondo fu insigne teologo, che diresse ed ispirò col fratello il beato Giovanni Leonardi a fondare la Congregazione dei Chierici della Madre di Dio, che tanto contributo dettero all'erudizione nei sec. XVII e XVIII. Federigo di Francesco Paolino fu senatore del Principato e consigliere di Stato del Ducato (m. Eleonora De Nobili "dame d'atour" di Elisa Bonaparte Baciocchi). Le molte ambascerie sostenute per la Repubblica Lucchese e in particolare alla Corte di Spagna, fecero conferire in Cesare, già cavaliere dello Sprone d'oro nel 1536 e nel 1541 nobile dell'impero germanico, il titolo ereditario di conte palatino, che insieme con quello di patrizio di Lucca fu riconosciuto in Federigo di Cosimo di Martino e nei suoi discendenti dalla Deputazione di nobiltà del ducato di Lucca nella seduta del 2 settembre 1829. Con rescritto del duca Carlo Lodovico di Borbone del 29 luglio 1842 fu permesso a Federigo e a Cesare d'indossare le divise dell'ordine Gerosolimitano, godendo del titolo di cavalieri di Devozione. Da Federigo (m. Isabella dei conti Orsucci) nacquero Rodolfo, Eleonora, Cosimo (m. Laura Grabau) padre di Elisa, Ubaldo, Olga, e Antoniti i titoli di conte palatino. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Di Bernardini

Stemma della famiglia: Di Bernardini

Blasone della famiglia

Di rosso, alla croce di sant'Andrea d'argento, caricata di un crescente montante d'azzurro.
Bernardini di Lucca. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.5126.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome