Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Di Giustino, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Feudatari - Cavalieri
Araldica della famiglia: Di Giustino
Corona nobiliare Di Giustino Antica famiglia veneta, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni del Centro Italia. Al dir di illustri genealogisti, capostipite di tal casato fu un Giustino, vissuto nel 1065, da cui discese quell'Oddo, giudice nel 1095. Conferma di quanto sopra affermato, lo rinveniamo nell'antica bibliografia, stampata in Firenze dalla tipografia delle Murate, nell'anno 1866, intitolata "Libro dei nobili veneti, ora per la prima volta messo in luce". Il 27 dicembre 1335, inoltre, Martino venne investito di alcuni beni feudali in Fiano. Tal casato, inoltre, in ogni epoca, sempre si distinse per gli elevati personaggi, a... Continua
cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Antonio, dottore "in utroque jure", vivente in Padova, nel 1573; Alberto, dottore in Sacra Teologia e lettore di Filosofia, vivente in Treviso, nel 1642; Girolamo, consigliere della Serenissima, vivente nel 1652; Giovanni, medico e chiaro filosofo, vivente in Padova, nel 1687; Pietro, padovano, della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, chiaro letterato, vivente nel 1728; Sebastiano, canonico e autore di numerose prose, vivente in Venezia, nel 1767; Gabriele, virtuosissimo giureconsulto, vivente in Venezia, nel 1801; Cavalier Antonio, console generale in Trieste, nel 1823; Francesco, Vice console in Trieste, nel 1823. La famiglia alzò per arme. D'argento al leone coronato d'oro. Altro ramo. Nobile famiglia umbra, con residenza in Città di Castello, detta Giustini o (Di) Giustino. Nel 1567 a Pompeo Di Giustino, apparteneva metà del casale e della tenuta di Tor Vergata. La famiglia, poi, col passare degli anni, recuperò gran parte del fondo che, come riferisce il Tomassetti, cedette il 7 febbraio 1625 a Carlo Barberini. La famiglia alzò per arme. Due rami sfrondati posti in croce di Sant'Andrea di verde su argento. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Di Giustino

Stemma della famiglia: Di Giustino

Blasone della famiglia

D'argento al leone coronato d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome