Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Gismano, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldik die Familie: Gismano
Krone des Adels Gismano
Antica famiglia di Nona, appartenente all'antica nobiltà carnica, passata, agli albori del secolo decimo nono, in Udine ed in Trieste, ove gli attuali rappresentanti della famiglia risiedono, tuttora. Secondi alcuni genealogisti i Girmano di Nonta sarebbero stati, originariamente, dei Rigotti, che avrebbero assunto, sul calar del XVIII secolo, il cognome Gismano, probabilmente, per nobilitarsi sfoggiando, quantomeno nella cognominizzazione, l'antico incarico feudale. Tuttavia, negli spogli effettuati, la famiglia Gismano compare già nelle prime tre decadi del XVII secolo. In data primo agosto 1633, infatti, risulta la menzione di un "magistro Paulo Gesmano de Nonta", in un documento steso a Socchieve. Purtroppo,... Fortsetzung folgt

nel corso del XVIII secolo, lo status di nobiltà dei Gismani andava deteriorandosi. In origine, infatti, i "Gismani" indicavano dei feudali ministeriali, minori dei Patriarchi, i quali possedevano un castello (la famiglia Gismano ne ebbe ben ventitré) ed erano obbligati a fornire un contingente di militari all'esercito. Erano, gli stessi, attivi anche in senso politico e talora raggiungevano una tale potenza da opporsi al sovrano. Di conseguenza, verso la metà del sec. XIV, il Patriarca Nicolò di Lussemburgo decise di distruggere i castelli della Carnia al fine di reprimere una ribellione dei Gismani (1353). Nel canale di Socchieve vivevano tre famiglie gismaniali, i da Nonta, da Socchieve e da Feltrone, di cui le prime due facevano parte dei quattro casati gismaniali più importanti della Carnia. Quanto alle famiglie gismaniali di Nonta e Feltrone, il Mor 1992, 42 afferma che si stabilirono in Gemona, durante il XIV secolo. Come termine proprio "Gismano" deriva dal tedesco "Dienstmann" (= persona che è stata incaricata di un ufficio; uomo armato, militare). La Commissione Araldica, istituita in seno al Governo, il 28 dicembre 1815, rimasta in vita sino al 1828, al fine di riconoscere i titoli nobiliari di tutto l'ex-Stato Veneto, tra il 19 febbraio 1816 ed il 26 agosto 1828, riconobbe l'avita nobiltà al ramo della famiglia Rigotto-Gismano. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Gismano

Familien-Wappen: Gismano

Blasonierung die Familie

Di rosso, alla banda d'argento, caricata di tre stelle d'oro, ed accompagnata da due R dello stesso, uno in capo, ed uno in punta.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome