Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome La Banca, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni - Conti - Nobili - Signori
Heráldica da família: La Banca
Coroa de nobreza La Banca
Antichissima famiglia, la quale, al dir di alcuni genealogisti, sarebbe originaria della Provenza; al dir di altri, sebbene senza fondamento alcuno, sarebbe oriunda di S. Maurizio Canavese. Certo è che il capostipite conosciuto è di Torino, un certo Gian Battista. Suo figlio Carlo, nato in S. Maurizio il 4 nov. 1612 e morto a Torino, ottuagenario, il 3 genn. 1694, inizia la fortuna della famiglia con le ricchezze accumulate approvvigionando le truppe francesi in Italia e inizia la tradizione nobiliare della schiatta con l'investitura della baronia di St. Marcel (28 magg. 1665) e della contea di S. Secondo (23 magg.... Continua
1679). Ebbe larga prole dalle due mogli. Uno dei figli, Lorenzo Maria, diede luogo alla linea di Barbania, illustrata in modo particolare da quel Luigi (n. a S. Maurizio, Canavese, 25 magg. 1777 e dec. a Torino il 27 sett. 1836), scudiero e confidente di Carlo Alberto, principe di Carignano, ben noto agli studiosi del nostro Risorgimento per i degni uffici che compì, con devozione lealissima, verso il suo Principe, che giunto al trono lo premiò col gran Collare (20 apr. 1835). Nicolò, figlio primogenito del conte Carlo suddetto, detto il barone di St. Marcel, continuò la linea che nelle cariche di Corte, nei gradi militari, nelle magistrature civili, fu esempio insigne di probità e di religione. Ernesto, di Carlo, di Ernesto. Figlio: Carlo. Sorelle: Cristina, Delfina, Clotilde. Zii: Domenico, Cristina in Rolandi Ricci, Luisa in Avogadro di Ceretto, Vittorio, Maria in De Franceschi. Prozii: Enrico (deceduto), Luigi (deceduto), Vittorio (deceduto). Figli di Enrico: Federico, Cristina in Odetti di Marcorengo. Figli di Federico: Enrico, Emanuele. Figlio di Luigi: Carlo Alberto. Figlio di Vittorio: Amedeo. Motto della famiglia: Facta probant - Puritate et fide. Altro ramo. Di origine ungherese, trovasi stabilita in Venezia fin dai primi anni del XIII secolo. Pietro fu del consiglio dei X nel 1482, ed un altro Pietro fu più tardi segretario del Senato e dello stesso Consiglio; ufficio sostenuto pure da un Vittorio nel 1409, e nel XVIII secolo da Agostino, da Mafio e da Francesco il quale era stato inoltre residente a Milano, a Napoli e a Firenze. Vendramino, padre di quest'ultimo, era stato residente in Svizzera, in Inghilterra e a Milano. Altro ramo. Nobile famiglia, che il Galluppi vorrebbe originaria della Liguria, infeudata di Antalbo, Saccaia, Giacusia e Bilingeri, della quale troviamo un Pietro, notato nella Mastra Nobile del Mollica, ed un Paolo, governatore della tavola pecuniaria di Messina, negli anni 1620-21. Godette, inoltre, nobiltà anche in Mazzara, Marsala ed in Salemi. Un Girolamo tenne, nella prima, la carica di giurato nell'anno 1533-34, un Marco Antonio quella di capitano nell'anno 1591-92, un Fabio ed un Marco furono insigniti del titolo di Don, con privilegio dato a 9 febbraio esecutoriato a 29 maggio 1630; un Francesco del fu Pietro da Marsala, con privilegio del 5 novembre 1646, venne decorato del titolo di barone di Ciaulo e Giordano; un Salvatore La Banca e Ponte tenne la carica di proconservatore nell'anno 1720 e lo stesso nell'anno 1765-66 è tra i nobili da squittinarsi. In Salemi troviamo un Giuseppe con la carica di giurato nell'anno 1741-42 e con quella di capitano nell'anno 1742-43; un Rosario con la carica di giurato nobile nell'anno 1775-76; un Domenico con la stessa carica negli anni 1794-95 e 1799-800 ed un Marcello con quella di capitano nell'anno 1806-7.
Compre um documento heráldico sobre família La Banca

Escudo da família: La Banca

Brasão da família

Troncato di azzurro e d'oro, al leone dell'uno nell'altro, tenente colla zampa destra un ramoscello di gelsomino, d'argento; colla fascia, pure d'argento, in divisa ed attraversante.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook