Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Piore, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi - Cavalieri
Heraldik die Familie: Piore
Krone des Adels Piore Antichissima e nobile famiglia sorrentina, detta Fiore o Fiori, iscritta al seggio di Porta di detta città, la quale risulta passata in Bisceglie, nel XIII secolo. Tra i personaggi che, maggiormente, la illustrarono, ricordiamo: Filippo-Antonio, scudiero di Angilberto del Balzo, Conte di Ugento, nel 1460; Giovan-Battista che nel XVI secolo militò con molta lode sotto i Veneziani e che nella battaglia di Zara contro i Turchi colse i primi onori della ottenuta vittoria; Ottaviano, milite e maresciallo di re Ladislao Durazzo d'Angiò. Il casato venne riscritto nel patriziato di Sorrento, sia nel 1572 che nel 1722, dal Sacro Regio Consiglio.... Fortsetzung folgt
Arme: d'azzurro al leone al naturale sostenente un giglio d'oro. Altro ramo. Nobile famiglia, originaria di Bologna, detta Fiore o dal Fiore, la quale alzò per arme: fiore di rosso stelato e fogliato di verde di 4 pezzi su argento. Altro ramo. Nobile famiglia romana, di chiara ed avita virtù, la quale, inoltre, verosimilmente, venne fregiata del cavalierato, in seguito ai fedeli servigi prestati da un Alberto, alfiere della Santa Romana Chiesa, al generale Jacopo Boncompagni (Bologna, 8 maggio 1548 - Sora, 18 agosto 1612). Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Giulio, giureconsulto, vivente in Roma, nel 1534; Antonio, nunzio apostolico, vivente nel 1552; Alessandro, dottore in Sacra Teologia, vivente in Frascati, nel 1604; Giovanni, dottore in Filosofia, vivente in Roma, nel 1612; Pietro, notaio, vivente in Rocca di Papa, nel 1723; Luigi e Bartolomeo, notai in Roma, vivente nel 1756. La presenza del motto, inoltre, nella bibliografia documentata della famiglia, ci conferma l'avita nobiltà, raggiunta dalla stessa. Motto del casato. Si quid boni maximo bono. Altro ramo. Nobile famiglia bretone, detta Flore o, in Italia, Piore, le cui prime memorie rimandano ad un Guyon, il quale rese omaggio al visconte di Rohan, nel 1396, divisasi, successivamente, in due rami: quello dei Signori di di Bréleiz, diocesi di Daoulaz, e quello dei Signori di Branho. In ogni modo, tra i personaggi che, maggiormente, diedero lustro alla famiglia, ricordiamo: René, ufficiale di Quimperlé, nel 1666; Thomas-Joseph, Siniscalco di Quimperlé, nel 1696; G., Generale di brigata nel 1849, Generale di divisone nel 1851, Ministro della guerra nel 1870, ambasciatore in Russia, scomparso nel 1887. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Piore

Familien-Wappen: Piore

Blasonierung die Familie

D'argento al fiore di rosso stelato e fogliato di verde, di 4 pezzi.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook