Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Raosa, country of origin: Italia

Nobility: Marchesi - Nobili - Principi
Heraldrys of family: Raosa
Nobility crown Raosa
Nobilissimo casato, di pisani natali, ove fu tra le più ferme famiglie di fazione ghibellina, il quale, rifiutando l'aspra dominazione fiorentina, passò in Sicilia, godendo, dunque, nobiltà in Messina, Palermo e Noto. Un Giacomo da Caltabellotta, giurisperito, avvocato fiscale, ottenne dai Martini concessione del feudo Sahuna; un Francesco, dottore in leggi, fu nobile in Mesina, marito di Antonia Grugno e padre di Giovan Francesco, che fu giudice della Corte straticoziale di Messina negli ani 1572-73, 1575-76, 1577-78, della Gran Corte Civile negli anni 1573-74-75, 1579-80-81, presidente del tribunale del R.Patrimonio, avvocato fiscale della Gran Corte e poi presidente dello stesso... To be continued
tribunale, luogotenente di maestro giutiziere nel 1591, deputato del Regno negli anni 1594, 1597, 1603, 1609; acquistò la baronia di Gallina e ne ebbe investitura il 23 sett. 1600; sposò Antonia Gromaldi; un Barnaba Rao Bascone ebbe il 16 dic. 1587 infeudazione del territorio chiamato Gialfamuto; un Marcantonio, dottore in leggi, fu proconservatore in Taormina nel 1578 e acquistò il feudo Foresta di taormina; Vincenzo Rao Grimaldi, figlio di Giovan Francesco, possedette i territori di San Filippo e Marzacchini, dei quali ottenne infeudazione il 30 dic. 1591 e ne ebbe investitura il 25 genn. 1592 e il 23 sett. 1600, ebbe il privilegio di poterli popolare e costruì in essi la borgata che chiamò Castrorao, acquistò il feudo Floristella e ne fu investito il 23 sett. 1600, fu giudice della Corte straticoziale di Mesina nel 1607-8; sposò Isabella Petroso, baronessa di Giorgia Graaniti e Mangiavacche e fu padre di Antonia, investita il 27 giugno 1621, moglie a Placido Di Giovanni e Giustiniani, primo principe di Castrorao; Giuseppe Rao Grimaldi, fratello di Vincenzo, fu primo marchese della Ferla come marito di Anna Requesens e Moncada, che aveva ottenuto detto titolo con privilegio del 7 giugno-29 agosto 1625; un Simone, figlio dei precedenti, fu regio cappellano, vescovo di Patti e deputato del Regno nel 1639; Francesco, fratello del precedente, investito di Gallina e di Ferla il 15 nov. 1622, sposò Cirilla Mastrilli Gravina dei marchesi di Tortorici e fu padre di Giuseppe, investito il 16 sett. 1666 della baronia di Gallina e del marchesato di Ferla, marito in prime nozze di Anna Statella e in seconde di Isabella Impellizzeri e Scammacca; un Francesco, ebbe il 1° giugno 1715 investitura del marchesato di Kaggi e Mongiuffi e della baronia di melia; un con privilegio dato il 26 aprile, esecutoriato il 26 maggio 1730, ottenne il tiotlo di principe; un Carlo fu senatore di Palermo nel 1732-33 e, come marito di Maria Bellia, ebbe l'11 febbr. 1747, l'investitura di Capopassero; un Simone, marchese della Ferla, fu capitano di giustizia in Noto negli anni 1742-43, 1745-46; un Emanuele fu parroco di Santa Maria di Monserrato al Borgo di Palermo nel 1756, abbate di Santa Lucia di Milazzo, cappellano maggiore del regno nel 1771; un Pietro fu senatore di Palermo negli anni 1764-65, 1768-69, governatore della Tavola negli anni 1766, 1769-70-71, del Monte di Pietà nel 1770, del seminario dei nobili nel 1772; un Francesco, marchese della Ferla, fu patrizio in Noto nell'anno 1787-88; un Simone Rau e Arezzo a 9 marzo 1795 ottenne investitura dei titoli di marchese della Ferla, barone di Bufalefi, barone di Gallina e fu tesoriere in Noto nel 1801-2; un Mario del fu Francesco e un Francesco Rao Corvaia; di Mario, marchese di Mongiuffi sono notati nella mastra nobile di Messina del 1798-1807. Con real rescritto del 18 marzo 1846, venne riconosciuto il titolo di marchese di Ferla al signor Simone Rau ed oggi, nell'elenco ufficiale definitivo delle famiglie nobili titolate della regione siciliana, troviamo annotato il signor Giuseppe Rau (di

Buy a heraldic document on family Raosa

Coat of Arms of family: Raosa

Blazon of family

D'azzurro alla fenice sorante d'argento, sopra la sua immortalit
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook