Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Rabbate, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Marchesi
Heráldica de la familia: Rabbate
Corona de la nobleza Rabbate
Questa famiglia, al dir di Mugnos, discende da Papiro cavaliere romano, il quale rinunziate al figlio Ascanio le sue possessioni ritirar si volle nel monastero di Montecassino con vestir l'abito religioso; fu tanto virtuoso che fu fatto abate da quei monaci e li contadini de li dintorni lo chiamavano pure angelo. Indi morto il di lui figlio senza prole, depose l'abito e nuovamente prese moglie; perciocchè i figli suoi furono detti Rabbate. Taluno di essi passò in Sicilia, propriamente quel ramo che fioriva in Milano, si vuole fosse stato un Enrico tesoriere dell'imperatore Federico II 1229, qui venuto col... Continuará
carico di visitatore generale. Il Fazello poi riporta questa famiglia all'epoca del vespro e cita un Palmerio compagno del Procida. Il Villabianca ne tesse un grande elogio dichiarandola in Sicilia antichissima, non che posseditrice di Favignana, Carini, Gibellina, Ucria, Cefalà, Badia, Cudia, stati e feudi che per varie circostanze in altre mani passarono. Essa da Palermo si diramò in Messina, Catania e Monte S. Giuliano, col vanto di portare nel suo seno capitani giustizieri, senatori, cavalieri gerosolimitani, ed anche un Santo qual fu il glorioso S.Alberto, frate dell'ordine di Monte Carmelo, figlio del cavaliere Benedetto Rabbate, e di Giovanna della nobilissima prosapia dei Palizi. Il Villabianca segue la linea sino ad Ignazio Vincenzo Rabbate che nel 1723 s'investì del titolo di marchese di Longarini. Altro ramo. Originari dal Cuneese, hanno memorie di infeudazione di beni rustici dall'anno 1694 , a Peveragno. Giovanni Vincenzo nato nell'anno 1754, morto nel 1843, fu un appassionato collezionista di quadri, scrittore, archeologo, uomo di parte ai tempi del dominio francese in Italia. Fece dono a re Vittorio Emanuele I di trentanove codici di storia subalpina; con regie patenti dell'11 febbraio 1817 gli venne conferito il titolo di conte "per la conosciuta civiltà della famiglia". Il figlio suo primogenito Vincenzo, cadde da valoroso in guerra, nel 1848. L'altro suo figlio Carlo Felice, nato nell'anno 1822 e morto 1880, dedicatosi alla carriera delle armi, raggiunse il grado di colonnello e fu comandante del distretto di Fossano. Motto della famiglia: Je l'attends.
Comprar un documento heráldico de Rabbate

Escudo de la familia: Rabbate

Blasòn de la familia

Inquartato al 1
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook