Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rambaudo, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Rambaudo
Corona nobiliare Rambaudo Giovanni Guglielmo, testò il 27 febbraio 1706 e diede origine a due linee, di cui la prima, assurta all'onore di uffici pubblici insigni, si estinse con Felice nel 1872 e la seconda è rappresentata dagli attuali iscritti al Libro d'Oro. La prima linea discende da Giovanni Matteo, che nato dal suddetto Giovanni Guglielmo il 21 marzo 1690, fu mastro uditore della Real Camera, consigliere di S.M. e segretario di Stato per gli Affari esteri. Dal suo matrimonio con Teresa Maria Bogetti nacquero, fra gli altri figli, Giovanni Guglielmo, avvocato e aiutante di Camera di S.M. la regina, e Alessio, cavaliere... Continuadei SS. Maurizio e Lazzaro e commendatore. Costui aveva sposato Luisa Pastoris, da cui ebbe felice, ultimo della linea, egli pure cavaliere e commendatore dei SS. Maurizio e Lazzaro. Felice morì celibe a Sanfrè il 10 gennaio 1872, e morendo, desideroso che non andasse perduto il suo parimonio nobiliare, adottava il cugino Tommaso con testamento del gennaio 1872, nominandolo suo erede universlae e proclamandolo suo "legittimo figlio adottivo". Tommaso discendeva dal comune capostipite Giovanni Guglielmo, e ai suoi figli fu concesso il titolo di nobile e lo stemma con R.D. 29 agosto 1922. Motto della famiglia: Gemina virtute corruscans.
Compra un documento araldico su Rambaudo

Stemma della famiglia: Rambaudo

Blasone della famiglia

Fasciato di rosso e d'argento; col capo d'oro carico di un leone di nero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook