Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Pilosio, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Pilosio
Coroa de nobreza Pilosio
Una famiglia Pilosio viveva a S. Daniele verso la fine del secolo XIV; certo Odorico, figlio di Michele, conciapelli, esercitò il notariato in S. Daniele dal 1427 al 1472 e così pure i suoi figli Antonio e Biagio. Più tardi, una famiglia, forse la stessa, viveva a Tricesimo; una lapide del 1498 ricorda Giacomo q. Paolo Pelosi cameraro della chiesa, altra del 1517 Bartolomeo de Pilosis di Tricesimo. Un notaio Francesco fu Rocco, esercitava in Tricesimo nel 1564. Altri membri della famiglia vivevano a Udine; così è ricordato un notaio Giuseppe nel 1540; un altro Giuseppe nel 1557; un Giacomo... Continua

nel 1715. Nel 1773 il dottore Antonio q. Valentino, vivente ad Udine, acquistò dai conti Paolo e Alvise di Spilimbergo la terza parte della giurisdizione di Felettano con beni annessi per ducati 4400. Tale feudo, ceduto sino dal 1348 dal nobile Tomaso q. Tomaso di Cucagna al nobile Nicolussio di Lorenzaga, e da questo passato per via di donne negli Spilimbergo, constava della motta di Felettano e di una braida situate presso il castello di Castelpagano, ora totalmente scomparso. Di esso ricevette l'investitura Antonio con ducale 27 settembre 1773 cogli annessi diritti giurisdizionali in civile e criminale, e ne fu investito il 20 agosto 1792 il figlio Pietro. Nel 1831, quando il governo austriaco procedette ad una revisione dei titoli nobiliare, Antonio Pilosio q. Pietro chiese in base alla investitura del 1792 il riconoscimento della nobiltà, che, negatogli nel 1833, gli fu invece concesso con Sovrana Risoluzione nel 1838, e nel 1840 gl fu rilasciato il relativo diploma con il predicato di Castelpagano. Pietro Pilosi esercitava con fortuna il commercio in Udine e nel 1801 possedeva e abitava la casa ora de Concina, all'angolo fra le vie Erbe e Rialto, dove aveva farmacia e negozi di ferramenta; teneva pure un magazzino in Piazza XX Settembre nella ex-chiesa di S. Barbara e possedeva parecchie altre case in Udine, fra le quali l'ex-casa Zanon in via P . Sarpi, con l'ammesa filanda. Suo figlio nob. Antonio sposò Caterina Simonetti che gli portò in dote la casa del caffè della "Nave". La famiglia dei nobili de Piloso si è estinta colla morte del nobile dott. Antonio, deceduto a Padova nel 1923. E' morta pure recentemente la di lui vedova signora Maddalena Sbuelz (Tricesimo


Compre um documento heráldico sobre família Pilosio

Escudo da família: Pilosio

Brasão da família

D'argento, alla croce di S. Andrea di rosso e di azzurro, accantonato da quattro torte di verde.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook