Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Ranni, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi
Heráldica da família: Ranni
Coroa de nobreza Ranni La famiglia è nota da tempo immemorabile nell'Umbria. In un antico codice conservato nell'archivio della comunità di Foligno intitolato: "Reformationes ab anno 1552, a 1554, alla pagina 78, sotto il giorno 19 dic.1553, apparisce la elezione fatta in potestà per il seguente semestre di messer Girolamo che dall'istorico Lodovico Jacobilli si asserisce essere di Rieti, con i soliti pesi ed onori". Un Baldassarre, fu Presidente di polizia in Bologna, in considerazione che la di lui famiglia apparteneva ad una delle più antiche e cospicue della Delegazione Apostolica di Rieti, rimontando la di lei origine fino ai tempio dell'Imper. Carlo Magno,... Continuacome è detto in un manoscritto di Francesco campano, esistente nella Biblioteca Vaticana: "Famiglia de Manis antiqua et illustris trahit ortum suum in Germania a quondam Manno Heroe Caroli Magni Imperatoris, qui potens urbem Reatinam Familiae de Mannis costituit, et Habuit tres Cardinales ex qua semper prodierunt viri strenui et eruditi". Dionisio, fu valente nell'arte nel 1556, e Francesco fu apprezzato giureconsulto. Bartolomeo, nel 1589, coprì la carica di Gonfaloniere ed Alessandro, quella di priore nobile nel 1588, e di Gonfaloniere nel 1604. Anche Pietro fu priore nobile nell'anno 1650. Un altro Pietro, morto nel 1849, lasiò tutta la sua ragguardevole eredità per la istituzione di un ospizio destinato a raccogliere gli artisti che, per vecchiaia o per incapacità al lavoro, non potevano vivere con i proprii mezzi. Si distinsero altresì dopo il 1582, il cav. Balsassarre, ed il prof. Enrico, padre di Ottorino e Manlio. La famigla è iscritta nell'Elenco Ufficiale Italiano col titolo di nobile di Terni (mf.) in persona dei discendenti da Luigi e da Ferdinando (1829). Altro ramo. Dall'albero genealogico di questa famiglia risulta che il primo abilitato agli uffizi in Pistoia fu Michele di Giovanni da Lamporecchio, calzolaio nel 1556. Famiglia che fu chiamata più volte alla carica nobile di Operaio di S. Jacopo, e che per nobile fu indicata nel diploma dell'imper. Francesco del 27 maggio 1748 relativo alla nobilitazione del dottor Salvadori, marito di una della famiglia. Con decreto 9 maggio 1757 la Deputazione sul regolamento della nobiltà e cittadinanza in Toscana ordinò la iscrizione i Niccolò e del canonico Giorgio, figi pittori: Ercole vivente nel XVI secolo; Giovan-Battista nel XVII: e Paolo in principio del XVIII secolo.
Compre um documento heráldico sobre família Ranni

Escudo da família: Ranni

Brasão da família

D'oro al'albero di verde, con cinque rami, sradicato.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook