Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Anchola, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Anchola
Corona nobiliare Anchola
Antica famiglia originaria Amalfinata, detta pure Ancoraria ed Anchola. Nel IV volume dell'opera del Cav. Ricca la Nobiltà delle Due Sicilie, nel discorso genealogico della famiglia d'A. sono riportate due iscrizione che il Primicerio della Chiesa di Amalfi Girolamo Pansa attesta nel 23 maggio 1798 ritrovarsi nel Duomo di Amalfi prima che Monsignor di Bologna lo avesse riattato, e che con altre molte iscrizioni furono tolte via andando disperse. Il Brandi nelle vite de' Pontefici asserisce che Stefano VII romano, fosse della famiglia d'A. perchè usava per arme un'ancora. E tale opinione è seguita dal Confuorto nel quarto volume di giunta ai tre del de Lellis sulle famiglie nobili. Dalle iscrizioni sudette si rileva che Leone Conte della Repubblica Amalfitana nell'anno 846 era cognominato Ancorario, e che Pietro, discendente di Lenzio, era ascritto al Seggio di Nido. Ma di tali fatti non si trova riscontro in nessuno dei cronisti e ... Continua
storici i quali hanno accuratamente ricercate le vetuste memorie di Amalfi, ed è a credere che essi non avrebbero tralaciato di ricordare se non altro il primo de' due fatti che si vedono dichiarati solo nel 1798. Riguardo all'asserzione del Brandi, o la parola romano è inesatta, o è a supporsi che il Pontefice non appartenesse a' d'A.; ed in verità sembra non poco strano, che dopo soli 82 anni, venisse dimenticato l'illustre stipite e la patria donde Stefano VII sarebbe disceso. Lasciando quindi da parte tali asserzioni forse possibili, date per certe dal Cav. Ricca, ci si limiterà a ricordare quelli individui che col cognome d'A. si ritrovano pei primi nella metà del secolo XII. La famiglia D'A. ha vestito l'abito di Malta nel 1449, ed ha goduto nobiltà in Amalfi ed in Barletta. Un ramo della famiglia de Ponte nobile amalfitana si estinse nella famiglia d'A. la quale ne ereditò la Cappella gentilizia nel Duomo di quella città. La famiglia d'A. ereditò dalla famiglia Lanario dei Conti del Sacco l'ufficio feudale del peso della dogana di Majuri nel 1731. Veggonsi monumenti de' d'A. in Napoli ed Amalfi. Ha posseduti i feudi di Bastia, Bolognano, Campi, Castavaccaro, Iscadamanto. Contrasse parentela con molte nobili famiglie tra le quali per brevità si citano solamente quella dei Brandi quella dei Confuorto. Tra i personaggi che conteone Primicerio della Chiesa di Amalfi nel secolo XII; Francesco Canonico della Chiesa di Amalfi, fondò la cappella gentilizia sotto il titolo di S. Orsola nel 1415 nel Duomo di quella città; Giovan Battista fu aggregato dal Re Ferrante I nel 1459 alla nobiltà di Barletta, dove quel Re erasi portato per celebrare la sua incoronazione che seguì nel 4 febbraio 1459; Fra Paolo Cavaliere Gerosolimitano nel 1469; Matteo Giudice Annale della città di Amalfi nel 1504 e 1538; Macario eletto nobile della città di Amalfi nel 1506. ... Continua

Compra un documento araldico su Anchola

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Anchola

Stemma  della famiglia Anchola - Ancoraria

1 Blasone della famiglia Anchola - Ancoraria

Di argento alla banda di rosso accostata da due ancore di ferro al naturale.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook