EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Bonincontro, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Bonincontro
Corona de la nobleza Bonincontro
Antica e nobile famiglia, di cui non si hanno notizie certe sulle sue origini. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Lo stemma della famiglia Bonincontro è: D'argento, alla B maiuscola di rosso; col capo dello stesso, alla croce del primo. Altra famiglia antica e nobile originaria della Sicilia. Un Antonino fu senatore di Palermo nell’anno 1437-38, un Mariano fu giudice pretoriano della stessa città nell’anno 1561-2-3, un Tommaso, dottore in leggi fu proconservatore di Avola 1715-17-22, carica occupata da un Michelangelo nel 1732. Lo stemma della famiglia Bonincontro di Sicilia è: D’azzurro, al triangolo d’oro, posto sopra un’asta del medesimo, attortigliato da due serpi di nero, ed accompagnato da tre stelle di sei raggi d’oro, poste una in capo e due in punta.

Comprar un documento heráldico de Bonincontro

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Bonincontro

Escudo de la familia Bonincontro

1 Blasòn de la familia Bonincontro

D'argento, alla B maiuscola di rosso; col capo dello stesso, alla croce del primo.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, pag. 153, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Bonincontro

2 Blasòn de la familia Bonincontro

D’azzurro, al triangolo d’oro, posto sopra un’asta del medesimo, attortigliato da due serpi di nero, ed accompagnato da tre stelle di sei raggi d’oro, poste una in capo e due in punta.

Citato in "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook