Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Brachi, provenienza: Italia

Titolo: Signori - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Brachi
Corona nobiliare Brachi Antica ed assai nobile famiglia spagnola, di chiara ed avita virtù, con residenza in Villanueva de Castellón, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni europee. In particolare, una sua diramazione giunse in Italia ed ivi vide talvolta mutata la propria cognominizzazione in Bracchi e Bracci. Troviamo pertanto nobili insediamenti dei B. in Lodi, ove furono di parte ghibellina e diedero dieci decurioni alla Patria, in Cesena, in Pisa ed in Firenze e nel Regno di Napoli. Il ramo passato in Sicilia si distinse soprattutto per i numerosi giuristi e uomini d'armi a cui diede i natali: Pietro, Antonio e Gio. Batta si addottorarono in entrambe le leggi; Giovanni, Federico e Pierluca furono militi che combatterono aspramente per impedire l'avanzata ottomana. Altra famiglia. Nobile casato della città di Crema, originariamente conosciuto come Drachi ma successivamente trascritto anche come Brachi, a causa delle solite variazioni di trascrizione anagrafica e manoscritta, ivi... Continua
presente sin dal secolo decimo secondo. Inoltre, la casata, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Pietro, proprietario terriero e imprenditore agricolo, fiorente nel 1491; Antonio Maria, notaio in Crema, fiorente nel 1501; P. Giacomo, dell'Ordine dei Predicatori, fiorente nel 1535; Angelo, dottor di legge, fiorente in Crema, nel 1552; D. Luigi, protonotario apostolico, fiorente nel 1567; Tommaso, avvocato fiscale, fiorente in Crema, nel 1603; Federico, milite di professione, fiorente nel 1682; Leone Maria, proprietario terriero, fiorente nel 1695. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Brachi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Brachi

Stemma  della famiglia Brachi

1 Blasone della famiglia Brachi

D'oro, allo scaglione di verde.

Brachi della Spagna. Fonte: "Repertorio de blasones de la comunidad hispánica - letras A-B-C-CH Vicente De Cadenas y Vicent Instituto Salazar y Castro" pagina 368.

Stemma  della famiglia Bracchi

2 Blasone della famiglia Bracchi

Di rosso, ad un bracco sedente al naturale.

Bracchi di Lodi, si trovano anche nella forma Brachi. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Drachi

3 Blasone della famiglia Drachi

Arma ignota.

Drachi di Crema, si trovano anche nella fomra Brachi. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook