EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Celleno, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Celleno
Krone des Adels Celleno Antica famiglia laziale, oriunda dall'omonimo toponimo, nel viterbese, stabilitasi, primieramente, in Roma e, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La casata, al dir di Teodoro Amayden, avvocato, poeta, storico e traduttore fiammingo naturalizzato italiano, era sicuramente comprese tra quelle raccolte nel "Libro d'oro del Campidoglio", oggi, perduto, a causa della malevola azione del tempo. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Giulio, proprietario terriero e grande sostenitore del potere temporale della Chiesa, dalla quale ricevette in dono alcuni feudi; Luigi, giurista, fiorente in Roma, nel 1548; Agostino, Alfiere della Santa Romana Chiesa, sotto i vessilli del Generale Jacopo Boncompagni(Bologna, 8 maggio 1548 - Sora, 18 agosto 1612); Simone, proprietario terriero nel... Fortsetzung folgt
viterbese, fiorente nel 1571; Anotnio Maria, "doctor iuris famosi", di specchiata moralità, vivente in Roma, nel 1582; Cav. Giacomino, notaio della Sacra Rota Romana, vivente nel 1592; P. Nicola, gesuita, fiorente intorno al 1623; Cav. Vincenzo, dottore e lettore di filosofia, vivente in Perugia, nel 1645; Antonio Maria, alfiere della milizia pontificia, fiorente nel 1659; D. Benedetto, Canonico e Commissario Apostolico, vivente in Viterbo, nel 1681; Gio. Batta, proprietario terriero nel viterbese, fiorente nel 1712; P. Francesco, della Compagnia di Gesù, fiorente in Roma, nel 1737; Vittorio, ingegnere del corpo pontificio, fiorente nel 1762; Benedetto, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente nel 1779. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Celleno

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Celleno

Blasonierung die Familie

Bandato d'argento e di nero. Capo di azzurro caricato di due leoni affrontati d'oro, sostenuto da una fascia di rosso.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook